Motor Valley Fest 2021 dall’1 al 4 luglio

85

A Modena il “festival diffuso” della Terra dei motori dell’Emilia-Romagna, in presenza e in digitale. Il sindaco Muzzarelli: “Bene, si riparte”

MODENA – “Molto bene, si riaccendono i motori e si riparte”. Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli commenta così l’annuncio che il Motor Valley Fest 2021, la terza edizione del grande ‘festival diffuso’ della Terra dei Motori dell’Emilia Romagna, andrà in scena da giovedì 1 a domenica 4 luglio.

Una manifestazione ‘a cielo aperto’ che si svolgerà con format ibrido, fisico e digitale, dedicata a tutti gli appassionati dei brand delle due e quattro ruote più ambiti al mondo, a tutti coloro che amano i motori, l’innovazione, la storia e la cultura motoristica, un viaggio unico alla scoperta delle eccellenze della Via Emilia e della Motor Valley emiliano-romagnola.

“L’edizione di quest’anno – continua il sindaco – è particolarmente significativa perché accompagna la “ripartenza” del post Covid e ci auguriamo davvero si possa svolgere in presenza. E insieme a noi se lo augurano le “nostre” aziende dell’automotive con, alcuni tra i marchi più prestigiosi al mondo. Insieme a loro stiamo definendo il programma e abbiamo scelto il periodo in cui riproporre la manifestazione”.

La forza dell’evento – spiegano i promotori – sono le passioni, e il festival è un’occasione per vedere da vicino le supercar e le moto più belle, gioielli unici che portano il Made in Italy e l’eccellenza italiana nel mondo.

“Al programma stiamo lavorando con entusiasmo. La sfida – spiega Muzzarelli – è proprio quella di riuscire a riportare il pubblico nelle nostre piazze ad ammirare i gioielli tecnologici del made in Italy, autentiche opere d’arte, e a gustarsi l’adrenalina delle esibizioni di moto e supercar”.

Il festival sarà un importante veicolo di promozione proprio del Made in Italy e sarà parte della campagna di comunicazione nata dall’accordo tra Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ice Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, la Regione Emilia Romagna e Apt Servizi Emilia Romagna, per la valorizzazione internazionale del comparto automotive italiano.

Per la prima volta ‘in pista’ anche tutti gli autodromi regionali – il “Riccardo Paletti” di Varano, l’Autodromo di Modena, l’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” e il “Misano World Circuit Marco Simoncelli” – diventeranno il palcoscenico adrenalinico di una serie di eventi dinamici dedicati alle case automobilistiche della Terra dei Motori.

A far da cornice al Motor Valley Fest ci sarà la città di Modena, Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco, che ospiterà le esposizioni, gli eventi ‘pop’ e gli incontri tematici per il pubblico. La città della Via Emilia, con la sua storia, le sue piazze, i suoi palazzi, diventerà ancora una volta l’esclusivo palcoscenico per l’”Expo” del festival.

Confermati gli eventi di carattere scientifico-tecnologico, dal convegno inaugurale ai talk, con la partecipazione dei protagonisti del mondo dell’industria automobilistica mondiale.

Non mancherà nell’edizione 2021 il format Innovation & Talents, l’area di networking dedicata ai talenti, alle start up e al mondo universitario, per l’orientamento professionale nel settore automotive. Tra le novità dell’edizione di quest’anno, un programma di eventi che avranno come focus la sostenibilità e il mondo della mobilità elettrica, con la partecipazione di rinomati brand automotive internazionali.

“Abbiamo fatto tesoro dell’esperienza dello scorso anno. È stato importante – ricorda Muzzarelli – mantenere l’appuntamento anche se in digitale e quest’anno il convegno inaugurale, di rilievo internazionale, e alcune altre iniziative si potranno seguire sia in presenza sia a distanza. Un doppio canale che contribuisce ad ampliare l’interesse sulla manifestazione”