Motonautica: Fanzini si aggiudica la tappa unica del campionato europeo F250

Argento per il cremonese Ongari. Fuori pericolo pilota Alex Cremona dopo lo schianto su Po

SAN NAZZARO (PC) – Si è disputata ieri la tappa unica del campionato europeo di motonautica F250.

Ad aggiudicarsi il titolo è il campione piacentino Claudio Fanzini.

Campionato organizzato in casa di Alessandro Cremona, il pilota detentore di numerosi titoli, rimasto vittima di un grave incidente nella prima manche di sabato.

Rassicuranti la parole di Iris Pagani mamma del pilota che, in un post, ha voluto tranquillizzare i fan e gli amici di Alex : “Alessandro sembra meno grave di quanto potesse apparire…” un breve inciso del messaggio di Iris, di una mamma che, col cuore in gola, ha trattenuto le lacrime al momento dell’incidente gestendo la situazione con grande calma e dignità, per non turbare i suoi familiari e tutti i presenti, atleti compresi.

“Si è sentita in gara la mancanza di Alex” le prime parole di Andrea Ongari in acqua col numero 8: “siamo rivali e corriamo nelle stesse categorie ma nutro per Alex grande stima e rispetto perché è un grande campione e una bellissima persona; è forte e sono certo che tornerà più in forma che mai. “ prosegue il pilota cremonese.

“In questa gara sono entrato in perfetto feeling con la mia barca, già dalle prove cronometrate abbiamo migliorato il setup e sono contento di come sono riuscito a guidarla”…

Una gara quella del cremonese dove, nonostante il ritiro dalla terza manche, si è aggiudicato la quarta che, le ha assicurato così il secondo gradino del podio. Ongari si è concentrato sullo scafo, sfruttando l’occasione per testare eliche nuove e sviluppare l’imbarcazione in vista del mondiale in Svezia, deciso più che mai difendere il secondo posto che attualmente detiene e, magari perché no, salire sul gradino più alto del il podio.

Ancora una volta il tricolore trionfa sulle rive del Po con Fanzini, Ongari e un agguerritissimo terzo classificato Marco Malaspina.

Foto: Diego Barbieri e Laura Malvarosa