Monopattini e biciclette elettriche. Il Comune cerca un operatore a cui affidare l’attività di noleggio con sistema di free floating

19
Francesca Lucchi

L’Avviso pubblico sarà reperibile sul sito dell’Ente nei prossimi giorni

CESENA – Non solo nel centro urbano ma in tutto il territorio comunale. Nei prossimi giorni sul sito del Comune di Cesena sarà reperibile l’Avviso pubblico riguardante l’individuazione di un operatore interessato allo svolgimento delle attività di noleggio di monopattini e biciclette elettriche con sistema di free floating, che consentirà agli utenti di noleggiare i mezzi, utilizzarli e lasciarli dove indicato all’interno del territorio comunale. Un’ottima alternativa all’auto privata che in questo modo, laddove possibile, potrà essere lasciata sotto casa a vantaggio della micromobilità elettrica.

“La sharing mobility – commenta l’Assessora alla Sostenibilità ambientale Francesca Lucchi – rappresenta un valido supporto agli utilizzatori del trasporto pubblico nella percorrenza del primo e ultimo miglio per gli spostamenti sistematici e negli spostamenti anche occasionali tra il centro urbano e le aree poco servite o con carenza di corse di linea in determinate fasce orarie. Nel corso di questi anni, promuovendo forme sostenibili di mobilità, abbiamo dotato il nostro territorio di servizi che incontrano concretamente le esigenze dei cittadini, studenti e lavoratori: è questo il caso dell’ampliamento della rete ciclabile cittadina e dell’attivazione del servizio di trasporto a chiamata BusSì, azioni queste che garantiscono un minor congestionamento del traffico e un miglioramento della qualità dell’ambiente. La mobilità condivisa – prosegue l’Assessora – si sta affermando in tutte le aree metropolitane offrendo agli utenti un’ottima alternativa alla mobilità condotta con veicoli di proprietà a motore e con trazione tradizionale. Nel caso dei monopattini occorre farne un uso responsabile, nel pieno rispetto del decoro urbano, e prestando attenzione a tutti gli utenti della strada”. 

Accrescere l’offerta di mobilità sostenibile, alternativa al mezzo privato e complementare alle linee di trasporto pubblico esistenti. La proposta, relativa a un periodo di due anni, con eventuale proroga di un terzo, può essere presentata da operatori con esperienza maturata in questo settore, organizzati in forma di impresa individuale o societaria, in grado di fornire entrambe le tipologie di mezzi richiesti (massimo 300 monopattini e 300 biciclette elettriche). La circolazione dei mezzi – che potranno essere noleggiati da utenti dai 14 anni in poi – sarà possibile entro i confini del territorio comunale per l’intera giornata, sette giorni su sette. Nel frattempo, in vista del nuovo affidamento, l’Amministrazione comunale individuerà le aree in cui sarà vietata la sosta. Su proposta dell’operatore economico e previa condivisione e autorizzazione da parte del Comune potranno tuttavia essere individuate “stazioni riservate” all’interno dei parcheggi scambiatori, o altre aree della città ad alto utilizzo quali ad esempio la Stazione e l’Università. La velocità massima dei monopattini sarà di 20 km/h, con un limite di 6 km/h in prossimità delle aree pedonali.