Modena: sport di base, da Sanofi donazione per progetti inclusivi

48

Un fondo di 20 mila euro per l’attività sportiva delle persone con disabilità dalla società tra i promotori della Giornata delle malattie rare. Il grazie dell’assessora Baracchi

MODENA – Offrire un sostegno concreto ai progetti delle realtà sportive del territorio modenese indirizzati a favorire l’inclusione delle persone con disabilità attraverso la pratica motoria e sportiva. È questo l’obiettivo della donazione di 20 mila euro che Sanofi Genzyme, divisione specialty care dell’azienda farmaceutica Sanofi, tra i promotori della Giornata delle malattie rare, ha effettuato nei giorni scorsi a favore del Comune di Modena.

“È un contributo importante”, ha scritto l’assessora allo Sport Grazia Baracchi nella lettera di ringraziamento inviata a Marcello Cattani, country lead e direttore generale Sanofi Italia, che consentirà all’Amministrazione di sostenere attività “che evidenzino le potenzialità dello sport nel percorso di crescita e di integrazione di ragazzi e ragazze con disabilità”.

Grazie al contributo di Sanofi, nei prossimi mesi, una volta superata l’emergenza causata dal coronavirus, l’assessorato allo Sport del Comune proporrà un bando, aperto a società sportive, enti di promozione e federazioni, per la realizzazione di progetti di sport integrato e di attività ludico-ricreative complementari che vadano ad ampliare le opportunità di socializzazione dei destinatari. “Dopo questo periodo così difficile per tutti, ripartiamo dalla Run4Rare – ha aggiunto l’assessora – per mettere al centro i bisogni di questi ragazzi e ragazze e offrire loro un ulteriore spazio di benessere, socialità e inclusione”.

“Sono particolarmente fiero – commenta Macello Cattani – che il nostro impegno per la Giornata delle malattie rare al fianco del Comune di Modena si concretizzi ancora una volta in un progetto che promuove l’inclusione di bambini e ragazzi con disabilità, quest’anno incentrato sull’attività sportiva a scuola. Oltre ad essere fondamentale per la salute, lo sport è anche un collante per la vita sociale, specialmente da giovani. Ed è essenziale che possa essere accessibile a tutti. Speriamo che questa fase di progressiva e attenta ripresa, fatta con responsabilità e cautela da parte di tutti noi, consenta al Comune di Modena di poter rendere presto effettivo il lancio del bando. Sarebbe un bel segnale di speranza per i ragazzi e per tutti i cittadini”.

Sanofi Genzyme sostiene fin dalla sua prima edizione, con il supporto del Comune di Modena e la collaborazione del comitato territoriale del Centro sportivo italiano e di numerose realtà attive sul territorio, e il patrocinio di “Uniamo – Federazione italiana malattie rare onlus”, la Giornata internazionale delle malattie rare che si celebra nella giornata “rara” del 29 febbraio. A Modena, dal 2015, la giornata si celebra con la “Run4Rare”, manifestazione podistica non competitiva che, tra i suoi obiettivi, ha anche quello di raccogliere fondi per migliorare l’accessibilità dei parchi cittadini ai bambini con disabilità attraverso l’installazione di giochi inclusivi. Finora sono state realizzate aree verdi inclusive nei Giardini ducali, nei parchi Ferrari e Amendola, nell’oasi di via Marconi e nell’area del laghetto del parco di Modena est. Con la sesta edizione, quella del 2020, si è scelto di indirizzare il sostegno verso la realizzazione di progetti che favoriscono la possibilità di svolgere attività sportiva.