Categorie: Attualità Emilia RomagnaModena

Modena: sicurezza stradale, in 37 colti al telefono durante la guida

Conclusa con 227 controlli effettuati la campagna della Municipale contro l’uso in auto dell’apparecchio telefonico. Elevate anche 59 sanzioni per altre violazioni

MODENA – Sono 37 le persone sanzionate perché colte al telefono mentre guidavano nella campagna mirata messa in atto dalla Polizia municipale di Modena per contrastare l’uso scorretto del telefono cellulare.

L’attività di verifica sull’utilizzo del telefono cellulare mentre si è alla guida, avviata lo scorso giovedì 13 luglio, si è conclusa ieri, venerdì 21 luglio, con 227 controlli effettuati e complessivamente 96 sanzioni (59 per altre violazioni).

Le sanzioni elevate per la violazione dell’articolo 173 del Codice della strada, quello appunto che vieta l’uso dell’apparecchio telefonico impegnando la mano, quindi non solo per le conversazioni ma anche per i messaggi o per qualunque operazione che comporti distrazione, sono il linea con il trend iniziale per cui il 16 per cento circa degli automobilisti utilizza il telefono alla guida senza servirsi di dispositivo viva-voce o auricolare.

Tra il 2015 e il 2016 sono state oltre 900 le sanzioni per l’uso del cellulare, quasi tre al giorno.

La sanzione prevista, così come per chi utilizza cuffie sonore, è di 161 euro (diventano 112,70 con il pagamento agevolato entro cinque giorni) e la decurtazione di 5 punti dalla patente.

E’ prevista anche una sanzione accessoria se la violazione viene commessa una seconda volta nel biennio: la sospensione della patente da uno a tre mesi.

La campagna mirata, che ha impegnato le pattuglie delle unità territoriali e del pronto intervento dislocate in varie zone della città, rientra nel programma comunale per la Sicurezza stradale.

L’utilizzo del cellulare alla guida, infatti, rappresenta una delle principali cause di distrazione ed è alla base di tanti incidenti stradali.

“Parlare al telefono, o ancora peggio, consultare o scrivere messaggi con il cellulare mentre si è al volante – spiegano gli operatori della Polizia municipale – è diventato un comportamento sempre più frequente tra gli automobilisti, ma bastano pochi secondi di distrazione dalla guida per perdere il controllo del veicolo o non essere in grado di evitare un ostacolo improvviso”.

Condividi
Pubblicato da
Roberto Di Biase

Articoli recenti

26 settembre: a “I Mercoledì del Diritto” la crisi della legalità processuale penale

Alle ore 17 nell’Aula dei Filosofi dell’Università di Parma. Relatore Fabio Salvatore Cassibba PARMA - Si parlerà della crisi della…

4 minuti passati

26 ottobre 2018 – Pietro Barilla e Ingegneria, una storia lunga 30 anni

PARMA - Venerdì 26 ottobre 2018 è in programma l’evento “Pietro Barilla e Ingegneria, una storia lunga 30 anni” che…

18 ore passati

Le commissioni di domani a Palazzo d’Accursio

Mercoledì 26 settembre, nella sala Renzo Imbeni di Palazzo d'Accursio, sono in programma due sedute BOLOGNA - Mercoledì 26 settembre,…

18 ore passati

28 settembre: a “Parma prende la laurea” si parla di “Comunità inclusiva”

Alle 10 nell’Aula Magna dell’Università il secondo appuntamento della rassegna organizzata da Ateneo e Comune di Parma nell'ambito del progetto…

18 ore passati

Contributo economico per i danni causati dalle avversità atmosferiche del 10 agosto e 14 dicembre 2017

Il 23 ottobre scadono i termini per la presentazione della domanda FORLÌ - Con Delibera del Consiglio dei Ministri del…

19 ore passati

Servizio civile volontario in Comune a Piacenza, entro venerdì 28 settembre le domande

PIACENZA - Ancora pochi giorni di tempo – entro venerdì 28 settembre – per presentare la propria candidatura allo svolgimento…

19 ore passati

L'Opinionista © 2008 - 2018 - Emilia Romagna News 24 supplemento a L'Opinionista Giornale Online
reg. tribunale Pescara n.08/2008 - iscrizione al ROC n°17982 - P.iva 01873660680
Contatti - RSS - Archivio news - Privacy Policy - Cookie Policy

SOCIAL: Facebook - Twitter - Google Plus - Pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice