“Modena organ festival” duo di arpe oggi al Teatro San Carlo

Mercoledì 27 novembre, alle 17.30, al Collegio di via San Carlo 5, concerto “spagnolo” con gli arpisti Davide Burani e José Antonio Domené

MODENA – “Aires de España” è il titolo del concerto che gli arpisti Davide Burani e José Antonio Domené, uno degli artisti spagnoli più rappresentativi, terranno mercoledì 27 novembre, alle 17.30, al Teatro della Fondazione San Carlo (in via San Carlo 5).

Il concerto, che fa parte della rassegna “Modena organ festival”, è come sempre a ingresso libero e gratuito.

Il programma scelto dai due artisti si apre con il Fandango per due arpe di Luigi Boccherini e prosegue con il Concerto n. 3 di padre Antonio Soler; “Granada”, dalla Suite spagnola di Isaac Albeniz; i “Valses poeticos” di Enrique Granados; il “Ciclo plateresco” di Joaquìn Turina, un gruppo di composizioni che prende il nome dallo stile architettonico esuberante e fantasioso dell’architettura spagnola del 1500. Il concerto si chiude con un duetto sul tema della Carmen composto da John Thomas e con “La vida breve” di Manuel De Falla.

Davide Burani, diplomato in pianoforte e arpa nei Conservatori di Genova e di Parma, dove ha conseguito con il massimo dei voti e la lode anche il diploma accademico di secondo livello in arpa. Dopo il perfezionamento, si è esibito come solista in prestigiose sedi concertistiche in Italia e all’estero. Ha tenuto molte masterclass ed è regolarmente invitato nelle giurie di concorsi internazionali.

José Antonio Domené, formatosi al Conservatorio di Madrid, si è perfezionato al Royal college on music di Londra. Fin dai primi anni di studio ha vinto numerosi concorsi e collabora con numerose orchestre spagnole.

Giunto alla 17ª edizione, il “Modena organ festival”, la rassegna di musica per organo che coinvolge anche i Comuni di Sassuolo e Bomporto, proseguirà fino a dicembre con appuntamenti nelle chiese modenesi ma anche nel Palazzo comunale e in luoghi insoliti come un capannone industriale.

La manifestazione, inserita nel programma di “ArmoniosaMente”, è organizzata dall’associazione “Amici dell’organo J. S. Bach” per la direzione artistica di Stefano Pellini, con il contributo di Fondazione Cassa di risparmio Modena, Regione Emilia Romagna, Lapam confartigianato e Bper; e il patrocinio dei Comuni di Modena e Sassuolo.