Modena, invariata ad aprile l’inflazione su base annua

28

Rispetto a marzo 2020 – 0,1 % su base congiunturale mensile. Gli indici dei prezzi ai consumi sono stati elaborati nel contesto dell’emergenza sanitaria Covid-19

MODENA – Sulla base delle rilevazioni del servizio Statistica comunale per il calcolo del Nic, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività, l’inflazione a Modena nel mese di aprile 2020 è risultata invariata su base tendenziale annua, mentre su base congiunturale mensile risulta scesa dello 0,1 per cento rispetto a marzo.

Anche gli indici dei prezzi al consumo di aprile 2020, come quelli del mese precedente, sono stati elaborati nel contesto dell’emergenza sanitaria Covid – 19, con la sospensione di attività di ampi segmenti dell’offerta di beni e servizi di consumo. L’impianto dell’indagine, basata su più canali per acquisire i dati, ha consentito di ridurre gli effetti negativi delle mancate rilevazioni sulla qualità delle misurazioni.

Vengono diffusi oggi, venerdì 15 maggio, gli indici locali dei prezzi al consumo a un livello aggregato coerentemente con quelli pubblicati dall’Istat a livello nazionale.

Delle 12 divisioni analizzate, sei sono state rilevate in crescita, quattro in calo e due (“Istruzione” e “Servizi sanitari e spese per la salute”) senza variazioni.

Nel mese di aprile sono state calcolate in aumento le divisioni “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” (+ 1,4 %); “Abbigliamento e calzature (+ 1,0); “Bevande alcoliche e tabacchi” (+ 0,6); “Comunicazioni” (+ 0,2); “Mobili e articoli per la casa” (+ 0,1); “Trasporti” (+ 0,1%). In calo sono invece risultate le divisioni “Abitazione, acqua, elettricità e combustibili” (- 3,6 per cento); “Servizi ricettivi e di ristorazione” (- 0,5); “Ricreazione, spettacolo, cultura (- 0,3); “Altri beni e servizi” (- 0,2).

I dati per tipologia di prodotto ad aprile evidenziano una generale flessione del dato sia congiunturale, sia tendenziale, ma con variazioni assai differenziate nei comparti. Per i beni, al significativo calo degli energetici, si contrappongono gli aumenti su beni alimentari e tabacchi. Per i servizi, l’aumento del dato mensile, ha interessato tutte le voci del comparto, con la sola esclusione (dato in controtendenza) dei servizi relativi alle comunicazioni e i servizi ricreativi e per la cura della persona.

Sul sito (www.comune.modena.it/servizio-statistica/pagine-tematiche/prezzi), sono consultabili anche i dati sull’inflazione dei mesi precedenti.