Misano: cresce l’utilizzo delle Case dell’Acqua

14

Il nuovo distributore di Santamonica ha erogato 15.000 litri in un mese

MISANO ADRIATICO (RN) – Stanno funzionando a pieno regime le due Case dell’Acqua installate da inizio gennaio nelle frazioni di Scacciano e Santamonica.

In pochi mesi i due impianti hanno erogato, complessivamente, la media di 600 liti d’acqua al giorno, consentendo un risparmio di 24.000 bottiglie di plastica da 1,5 litri e oltre 400 kg di PET. Numeri considerevoli se si tiene conto che il distributore di Santamonica è stato inaugurato solo a fine marzo e in un mese ha erogato oltre 15.000 litri d’acqua.

Dati che vanno ad aggiungersi a quelli della Casa dell’Acqua di Misano Centro che, dall’inaugurazione avvenuta a dicembre 2012 sino ad oggi, ha erogato complessivamente 2.239.701 litri d’acqua, con un risparmio di 1.492.134 bottiglie di plastica, equivalenti a 59.725 kg di PET, e di 137.368 kg di CO2 per la produzione delle bottiglie.

“Dati che dimostrano che siamo sulla strada giusta – commenta l’assessore all’ambiente Nicola Schivardi -, ma che possono certamente crescere. Ricordiamo, infatti, che si tratta di un’acqua altamente controllata, come del resto lo è anche l’acqua di rete che arriva nelle nostre case. Ai vantaggi importantissimi per l’ambiente, si aggiungono quelli, non di poco conto, economici: con i due impianti installati recentemente, sale a oltre 432.000 euro il risparmio per le tasche dei cittadini per l’acquisto di acqua rispetto a quelle normalmente in commercio”.

Le Case dell’Acqua erogano acqua naturale, frizzante e leggermente frizzante al costo di 5 centesimi al litro. I cittadini possono richiedere una tessera magnetica ricaricabile che potrà essere utilizzata per l’acquisto dell’acqua. La tessera ha un costo iniziale di 5 euro, comprensivo di 2 euro di ricarica, e sono in distribuzione presso il Bar Scaccianoia di Scacciano e la Tabaccheria Santamonica.