Misano, abbandono rifiuti e conferimenti non corretti

24

Individuati e sanzionati diversi trasgressori

MISANO ADRIATICO (RN) – L’innalzamento dei livelli di controllo sull’abbandono dei rifiuti annunciato a lo scorso giugno ha portato in questi giorni all’individuazione di parecchi trasgressori, ai quali sono state prontamente notificate le sanzioni.

Materiale di vario genere lasciato sul ciglio delle strade, ma anche sacchi di immondizia non differenziati correttamente e abbandonati: sono numerosi gli interventi realizzati per porre un limite alle discariche abusive e ai conferimenti non corretti. Fondamentale, in questa attività, è la collaborazione tra Ufficio Ambientale della Polizia Locale di Misano Adriatico e del personale di Hera, quest’ultimo impegnato nella puntale rimozione del materiale.

Molto importanti sono anche le segnalazioni dei cittadini, come quella che ha permesso di risalire all’identità di un soggetto che aveva conferito abusivamente un’elevata quantità di materiale in Via Castellaro. Nei confronti del responsabile è scattata una salata sanzione.

“L’intensa attività di controllo – commenta l’Assessore all’Ambiente Nicola Schivardi – ha permesso di individuare e sanzionare diversi responsabili di comportamenti illeciti. Su questo fronte non intendiamo abbassare la guardia, anzi, stiamo rilanciando anche l’attività di videosorveglianza per migliorare l’azione di controllo e prevenzione. Parallelamente stiamo lavorando anche ad una migliore distribuzione dei cestini portarifiuti, per garantire il servizio e ridurre al minimo le possibilità di un uso scorretto”.

Si ricorda che, in caso di sgomberi, è necessario rivolgersi a società autorizzate alla gestione rifiuti. La responsabilità resta infatti in capo anche a chi ha prodotto i rifiuti e non solo a chi li ha smaltiti. In alcuni casi si potrebbe incorrere in reati anche di carattere penale.