Minerbio: oltre 3 milioni per il nuovo collegamento tra via Canaletto e la SP 5 “San Donato”

66

BOLOGNA – Risolvere le criticità del consistente incremento del traffico pesante che attraversa il centro abitato di Minerbio, in particolare durante la campagna saccarifera. È l’obiettivo dello schema di convenzione approvato dalla Città metropolitana con il Comune di Minerbio e la Regione Emilia-Romagna per la realizzazione del nuovo collegamento viario tra via Canaletto e la SP 5 “San Donato” – viabilità di attraversamento di Minerbio Tratti funzionali 4 e 5”.

“È un’opera strategica – ha sottolineato la sindaca di Minerbio Roberta Bonorinella quale ha contato moltissimo lo sforzo politico di rappresentare questa istanza in Regione. Per i cittadini di Minerbio si apre una nuova pagina, una svolta storica sul territorio che segnerà un beneficio in termini di qualità di vita e ambientale”.

“Questa convenzione – ha aggiunto il consigliere metropolitano delegato al Piano mobilità sostenibile e infrastrutture viarie Paolo Crescimbenielaborata dalla collaborazione tra tre enti pubblici e soggetti privati, serve alla realizzazione di una importante e necessaria opera fortemente richiesta dal territorio. Era doveroso procedere quanto prima possibile con tale atto che ha come obbiettivo il miglioramento della viabilità del nostro territorio metropolitano, risolvendo importanti criticità e migliorando la qualità della vita dei cittadini metropolitani e in particolare di quelli di Minerbio”.

Il nuovo collegamento prevede la realizzazione di una variante al centro abitato di Minerbio della strada provinciale SP 44 “Bassa Bolognese-via Canaletto”, con la costruzione di una nuova rotatoria e di un nuovo tratto di strada, e la declassificazione del tratto di via Canaletto compreso fra via Marconi e via Savena Inferiore (S.P. 5 “S. Donato”). La deviazione del traffico pesante dal centro abitato aumenterà la sicurezza dei residenti e al contempo ridurrà sensibilmente l’inquinamento dell’abitato.

L’investimento complessivo per i lavori, che dovrebbero concludersi nel 2023, è di 3,3 milioni di euro, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna per 2,5 milioni di euro, dal Comune di Minerbio per 49.700 euro e dal soggetto privato Ecored srl Inerti per 750.300 euro.

“Un’opera che abbiamo sostenuto in modo convinto – aggiunge l’assessore regionale a Infrastrutture e Mobilità, Andrea Corsiniperché promuove l’alleggerimento del traffico pesante nel centro cittadino con indubbi benefici per la qualità dell’aria e di vita di chi lavora e abita a Minerbio. Ancora una volta i progetti condivisi col territorio e il lavoro di squadra sono elementi fondamentali per la realizzazione di infrastrutture utili e sostenibili”.

Si tratta dell’ultimo intervento per completare e rendere efficace la realizzazione della nuova viabilità locale. L’accordo territoriale per gli ambiti produttivi sovracomunali dell’associazione Terre di Pianura e l’Accordo di Pianificazione per la formazione dei Piani Strutturali Comunali in forma associata dei Comuni appartenenti all’associazione Intercomunale Terre di Pianura, prevedono infatti la realizzazione di una nuova viabilità di attraversamento del territorio comunale di Minerbio per diminuire il traffico di origine extraurbana dal centro urbano. Larga parte degli altri interventi programmati risultano già ultimati o in corso di realizzazione grazie all’utilizzo di risorse comunali, apporti privati e con il finanziamento statale del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) relativo al periodo di programmazione 2014-2020.