Messa in sicurezza del torrente Cesuola, l’iter partirà a settembre (FOTO)

6
Rendering anteprima

Avvio dei primi interventi di carattere idraulico entro la primavera 2022

CESENA – A partire dalle prossime settimane partirà l’iter che porterà, entro la primavera 2022, all’esecuzione dei lavori di messa in sicurezza e di adeguamento del torrente Cesuola. Il progetto iniziale, che si compone di tre stralci per un importo complessivo di 5,6 milioni di euro (derivanti da risorse regionali e ministeriali), sarà eseguito nella sua interezza dal Servizio tecnico di Bacino. Si tratta della parte idraulica inserita all’interno di un più ambizioso programma di risanamento ambientale, strutturale e idraulico del torrente Cesuola sul territorio comunale di Cesena sottoscritto dal Comune, Atersir, Agenzia per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile della Regione Emilia-Romagna e da HERA.

“L’obiettivo del progetto – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – è la messa in sicurezza idraulica dell’abitato di Cesena, il quale è attraversato per circa 1,6 chilometri dal torrente Cesuola, tombinato all’interno di un manufatto che oggi richiede interventi di manutenzione strutturale straordinaria al fine di scongiurare, nel caso di forti precipitazioni, il rischio di allagamenti e di eventuali altri danni. Per questa ragione si procederà con la realizzazione di casse di espansione, principalmente in serie, e con interventi di difesa e adeguamento della sezione idraulica. Gli interventi interesseranno il tratto a cielo aperto del torrente, dalla Portaccia di Sant’Agostino fino all’area di sedimentazione denominata ‘Ca Mazzotti’ a monte della discarica di Rio Eremo. Le opere principali ai fini della messa in sicurezza idraulica sono rappresentate dalla realizzazione delle casse di espansione a Ponte Abbadesse e dell’area di laminazione del Parco Urbano del Cimitero. Nell’ambito di questi interventi, che saranno illustrati al Quartiere nel corso di un incontro pubblico che si terrà nella serata di domani nella sede del Quartiere Cesuola, sono previsti lavori di compensazione e riqualificazione ambientali e paesaggistiche”.

“Parco del Cimitero”

L’intervento prevede la realizzazione di un’area di invaso all’interno del parco urbano del Cimitero attraverso la costruzione di un rilevato in terra trasversale al corso d’acqua e dotato di strozzatura e il confinamento dell’area, dove necessario, mediante dune/arginelli e muri idraulici.

“Casse Ponte Abbadesse”

In particolare l’intervento prevede la realizzazione di due casse di espansione in serie e una in parallelo, in sinistra idraulica, a monte dell’area di “Ponte Abbadesse” e il confinamento delle casse mediante rilevati/argini e muri idraulici.