Mese della scienza, “L’astronomia ai tempi di Dante”

4
bilancia lunare biblio giardino

Giovedì 18 novembre, alle 18, a Palazzo dei Musei, l’incontro con Fabrizio Bònoli. E sabato appuntamento per ragazzi con la Cosmo experience alla biblioteca Rotonda

MODENA – Nuova settimana di incontri ed esperienze con il Mese della scienza, la rassegna di cultura scientifica promossa dalle Biblioteche e dall’Archivio storico di Modena, che giovedì 18 novembre, alle 18, propone “L’astronomia ai tempi di Dante”, un viaggio nella cosmologia medievale guidato da Fabrizio Bònoli. L’incontro si svolge nella sala Oratorio di Palazzo dei Musei, in largo Sant’Agostino, a ingresso libero, nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid.

Bònoli, docente onorario dell’Università di Bologna e storico della cosmologia, accompagnerà i partecipanti in un affascinante percorso all’interno dell’opera di Dante che, specialmente nel Paradiso, è fitta di citazioni astronomiche e astrologiche, specchio di una cultura diffusa in cui la conoscenza del cielo, allora basata sulla visione tolemaica con la terra immobile al centro dell’universo, era fondamentale.

È dedicata a ragazzi (dagli 8 anni) e famiglie “Cosmo experience”, la possibilità di un viaggio immersivo nello spazio, attraverso i visori oculos VR, per vivere le stesse emozioni degli astronauti, esplorando il cosmo dall’interno o sperimentando la vita su un modulo lunare. L’iniziativa si svolge sabato 20 novembre alla Biblioteca Rotonda, in tre repliche: alle 10, alle 15 e alle 16.30. Per partecipare è necessario prenotarsi sul sito delle Biblioteche (www.comune.modena.it/biblioteche).

Nel fine settimana, sabato 20 e domenica 21 novembre, dalle 17.30 alle 21.30, appuntamento nel cortile della ex Torre di controllo al parco Ferrari, con l’associazione Astrofili “G. B. Amici” per osservare al telescopio la Luna e i pianeti Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Ci si prenota sulla pagina Facebook del Gruppo astrofili.

E, fino al 27 novembre, alla biblioteca Giardino, con la bilancia lunare e il simulatore di gravità, sarà possibile calcolare il proprio peso come se si fosse sul nostro satellite o su altri mondi.

“Seconda stella a destra…”, l’edizione 2021 del Mese della scienza, è la rassegna di cultura scientifica promossa dalle Biblioteche e dall’Archivio storico del Comune di Modena che, dal 5 al 27 novembre, propone a ragazzi e adulti un viaggio affascinante tra astronomia e astrofisica. Nell’anno delle celebrazioni dantesche, la meraviglia del “riveder le stelle” offre un itinerario composto di libri, giochi, esperimenti e osservazioni dall’infinitamente piccolo e all’infinitamente grande oltre a incontri con i protagonisti.