Mese della scienza, biotecnologie alla biblioteca Delfini

Venerdì 30 novembre alle 18.30 in corso Canalgrande 103 si parla di editing genomico e di tecnologia “Crispr” con la biologa Anna Meldolesi e con il fisico Gianluca Dotti

Biblioteca DelfiniMODENA – Si parla di biotecnologie nell’ultimo incontro in programma alla biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103, nell’ambito dell’edizione 2018 del Mese della Scienza delle biblioteche comunali in collaborazione anche con Unimore, dedicata agli scenari di ricerca più avanzati.

Venerdì 30 novembre alla Delfini alle 18.30, come sempre a partecipazione libera e gratuita, Anna Meldolesi, biologa e firma delle pagine scientifiche del “Corriere della sera”, dialoga con il fisico Gianluca Dotti sulla tecnologia “Crispr”, su cui nel 2017 ha pubblicato il saggio “E l’uomo creò l’uomo”.

L’acronimo “Crispr” indica la correzione mirata di una sequenza di Dna, che viene ‘trattato’ come un testo da correggere. Il sistema “Crispr” e le varianti di editing genomico oggi allo studio stanno rivoluzionando le biotecnologie, consentendo un grado di precisione senza precedenti e applicazioni molto versatili, che vanno dall’ambito farmaceutico all’agroalimentare. Una tecnologia innovativa che, sostiene l’autrice, permette di “sognare una nuova biologia”, ma che, anche alla luce delle notizie recentemente diffuse dai media su bambine nate geneticamente modificate, solleva anche, inevitabilmente, implicazioni etiche.

Informazioni online sul sito delle biblioteche (www.comune.modena.it/biblioteche).