Mediolanum New Rimini: due sconfitte a Castelfranco Veneto

9

Per la salvezza servono tre vittorie consecutive nel prossimo weekend

RIMINI – Dopo le due sconfitte per 4-2 e 3-1 la serie di Mediolanum New Rimini si complica moltissimo. Per agguantare la salvezza nel play pout contro i Dragons Castelfranco Veneto serviranno ora tre vittorie nel prossimo weekend di Rimini. La prima gara è in programma sabato alle 15.30, poi eventualmente la seconda alle 20.30 e se la squadra di Mike Romano dovesse riequilibrare la serie, la partita decisiva sarebbe domenica alle 15.00.

Il confronto fra le due squadre, che non si erano mai incrociate in questa stagione, ha restituito l’idea di un certo equilibrio di valori, spezzato da due fattori fondamentali: la perdurante difficoltà dei riminesi di battere valide al momento giusto e qualche indecisione nei momenti decisivi.

Di loro, i veneti ci hanno messo due ottime prestazioni dei lanciatori: Eric De La Rosa in gara 1 e Rafael Martinez Torrez in gara 2 hanno resistito sul monte per nove riprese per loro meriti e oggettivamente aiutati dalla sterilità offensiva dei riminesi. 24 gli strike out totali incassati, 17 in gara 2. Fattore questo, che andrà radicalmente cambiato se Mediolanum vuole ambire alla salvezza.

Gara 1

Parte Tommaso Aiello sul monte riminese che nelle cinque riprese lanciate concede tre valide e sei basi ball con tre strike out. Proprio nel quinto inning i Dragons segnano tre punti e indirizzano la partita: base a Tonolo, singolo di Brunati, base ball a Moccia, singolo di Sanson, intenzionale a Sciacca e singolo di Valenzuela.

In precedenza Mediolanum si era portata avanti grazie ad un singolo di Bonemei portato avanti da Gabrielli (colpito) e a casa dalla valida di Cifalinò. Sul 3 a 1 la partita si blocca e solo al settimo inning arriva un punto per parte.

Sul rilievo di Tognacci il punto veneto con un doppio di Sanson e un singolo di Sciacca. In precedenza Mediolanum aveva segnato con Yuri Cortesi. Il 4 a 2 resterà il punteggio finale, con Mediolanum che batte di più, 10 a 6 le valide e lascia 8 uomini in base, sette per i veneti.

Gara 2

Parte Eriel Carrillo per Mediolanum e la partita si scuote al terzo quando vanno avanti i Dragons: con due out, arrivano il singolo di Bellafiore e poi quello di Brunati che insieme alle indecisioni difensive portano avanti i padroni di casa. Al quinto arrivano gli altri due punti dei Dragons che forzano il gioco e costringono Mediolanum ad incassare le segnature di Brunati e Moccia.

Mediolanum segna solo all’ottavo: con due out, arrivano la base a Zappone e il singolo di Focchi, portato a casa dal singolo di Baccelli.

Il punteggio resta sul 3 a 1: Ridolfi rileva Carrillo (sette inning, 6 valide concesse, 0 basi ball e 8 strike out) e chiude con due K. In gara 2 stesso numero di valide e uomini rimasti in base per le due squadre: 6.