Medicina dello sport: predisposti ambulatori e studi

8
Un momento della visita alla nuova Medicina della salute

Al primo piano rinnovati 460 metri quadrati, mentre al piano terra altri 322 metri quadrati per la palestra riabilitativa

MODENA – Cinque ambulatori attrezzati e quattro studi medici, locali di servizio, depositi e un’area archivio. Sono gli ambienti della nuova Medicina dello sport, al primo piano dell’R-Nord, che raggiungono i 460 metri quadrati, mentre i locali al piano terra, destinati alla palestra riabilitativa, occupano 322 metri quadrati.

La riqualificazione degli spazi della Medicina dello sport ha un valore di 820 mila euro, mentre la spesa per il rinnovo dei locali destinato all’attività motoria e ai relativi locali di servizio ammonta a 350 mila euro.

Rispetto all’intervento inizialmente previsto, la struttura riabilitativa è stata ampliata di 60 metri quadrati in un locale contiguo, anche in risposta alle nuove esigenze emerse con la pandemia da Covid-19, consentendo di ricavare tre nuovi locali: due aggiuntivi a servizio della palestra da adibire a deposito delle attrezzature sanificate e a deposito delle attrezzature da sanificare, il terzo destinato a locale tecnico con accesso indipendente. La disponibilità di ulteriori spazi, infatti, ha permesso di migliorare la dotazione impiantistica della struttura riabilitativa. In generale, gli interventi hanno riguardato anche la demolizione di alcune tramezze e la trasformazione delle finestre in porte finestre per aumentare l’illuminazione naturale.

I lavori della Medicina dello sport (realizzati dall’impresa Ars Nova di D’Artista G srl di Pescara) hanno preso il via a luglio dello scorso anno, mentre quelli della struttura riabilitativa (realizzati dall’impresa Zini Elio srl di Bologna) a febbraio di quest’anno. Il differimento dei lavori della palestra rispetto agli ambulatori è legato a interferenze fisiche e impiantistiche dei due cantieri.