Matrimoni in Comune solo con sposi e testimoni

33

A Modena si possono tornare a svolgere i riti civili in Municipio nel rispetto delle disposizioni contro il Coronavirus, con mascherine e guanti. Ammesso un fotografo

MODENA – Dalla prossima settimana in Municipio a Modena si potrà ritornare a unirsi in matrimonio, ma con tutte le cautele e le misure obbligatorie indicate dai decreti e dalle disposizioni per contenere la diffusione del Coronavirus.

Niente celebrazioni e cerimonie con invitati, quindi, ma come chiariscono i servizi demografici del Comune di Modena, alla sola presenza dei due sposi, dei due testimoni e del celebrante e di un operatore a supporto di quest’ultimo.

Tutti dovranno avere mascherine e guanti e rispettare le distanze di sicurezza. Eccezionalmente sarà ammesso anche il fotografo nel rispetto delle stesse condizioni.

Ci sono più matrimoni in programma per le prossime settimane, per i quali gli sposi promessi possono e devono valutare se confermare o rinviare. Per i rinvii è necessario scrivere all’indirizzo e-mail (stato.civile@comune.modena.it).

Informazioni online su Anagrafe e Stato civile (www.comune.modena.it/anagrafe).