Marrina Militare: nota di Stefania Pucciarelli del 17 dicembre 2021

29

Il Sottosegretario alla Difesa: “Cambio al vertice Comando Squadra Navale per continuare sviluppo visione difesa avanzata sistema interessi nazionali”

TARANTO – “Il Comando in Capo della Squadra Navale (CINCNAV) – cuore pulsante della Marina Militare che ne gestisce tutte le articolazioni operative relative a Unità Navali, Sommergibili, Aviazione Navale, Forze Anfibie, comparto Telecomunicazioni e Supporto Diretto – vede l’Ammiraglio di Squadra Aurelio De Carolis assumerne la guida, dopo che nell’ultimo mese – con l’insediamento dell’Ammiraglio di Squadra Enrico Credendino a Capo di Stato Maggiore della Marina – questa realtà di assoluto pregio e altissimo valore strategico per la Forza Armata e l’intero comparto Difesa è stata retta ad interim dall’Ammiraglio di Squadra Paolo Pezzutti.” – ha detto il Sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli, nel suo intervento all’odierna cerimonia di avvicendamento al Comando di CINCNAV svoltasi sulla Portaerei CAVOUR, ormeggiata nella Base Navale Mar Grande di Taranto, con la presenza di autorità civili, militari e religiose.

Nell’evidenziare la crucialità di questo incarico nell’ambito delle dinamiche gestionali della Marina – secondo per importanza solo a quello del suo Vertice – Pucciarelli ha emblematicamente ricordato l’ampia impronta operativo-logistica della Squadra Navale sul territorio nazionale, la peculiare multidimensionalità e multidisciplinarità dei suoi Comandi dipendenti – articolati nelle 3 Divisioni Navali e nei Comandi Specialistici di Sommergibili, Aviazione Navale, Forze Anfibie, Contromisure Mine, Pattugliamento e Difesa Costiera, Unità ausiliarie e Telecomunicazioni –, nonché la consistenza che annovera “oltre 16 mila effettivi, ovvero quasi la metà dell’intera Marina Militare considerandone parte integrante, com’è opportuno, anche il suo corpo specialistico delle Capitanerie di Porto.

Nella non semplice gestione di questo peculiare ensamble multicapacitivo – ha proseguito il Sottosegretario – l’Ammiraglio Pezzutti ha assolto ad interim l’incarico di Comandante in Capo di CINCNAV con la proverbiale serietà e concretezza che ne hanno sempre contraddistinto l’azione di Comando. A lui il mio grazie per aver interpretato il mandato con elevata responsabilità, professionalità e passione, assicurando alla Marina e al Paese un eccellente servizio.

Di tutto ciò beneficerà certamente l’Ammiraglio De Carolis, il cui solido ed ampio bagaglio di conoscenze, competenze ed esperienze – non solo nel campo della strategia marittima e militare –, con le sue naturali doti di leadership assertiva e trascinatrice sono ampiamente conosciute ed apprezzate. Da nuovo Comandante in Capo è chiamato a cogliere importanti sfide operative in un periodo in cui il nostro Paese sviluppa la propria visione di difesa avanzata in aree strategiche sempre nuove; perché sempre nuove e subdole sono le minacce a sicurezza e stabilità, soprattutto rispetto alla dimensione marittima e alle funzioni abilitanti di cui è portatrice nell’era della Blue Growth.

La Marina Militare, attraverso il contributo encomiabile del personale della Squadra Navale, dovrà quindi continuare a garantire la sicurezza marittima delle nostre acque sovrane così come quella dei mari del Mediterraneo Allargato in cui si sviluppa in buon parte un Sistema di Interessi Nazionali vitali e strategici particolarmente diversificato sul piano tematico e ampiamente distribuito su quello geografico.

Solo così – ha proseguito Pucciarelli – sarà possibile, sul mare e dal mare, salvaguardare e promuovere gli interessi dell’Italia. Attraverso un’azione multidirezionale che ponga giusta attenzione alle sinergie nell’ambito delle alleanze e coalizioni di riferimento, sapendo parimenti disporre di capacità di risposta autonome quando la minaccia all’interesse nazionale sia tale da non catalizzare la necessaria convergenza di interessi sul piano multilaterale in merito ai tempi di risposta, alle modalità di intervento e alle finalità da conseguire.

Sono pienamente convinta che l’Ammiraglio De Carolis, in sinergia col Vertice della Forza Armata, saprà assolvere al meglio il proprio compito gestendo con incisività, efficienza e soprattutto efficacia le abilitanti risorse a lui assegnate come Comandante della Squadra.

Rinnovo il mio sentito ringraziamento all’Ammiraglio Pezzutti per quanto fatto nel corso del suo breve ma inteso mandato. All’Ammiraglio De Carolis va la stima delle Istituzioni nell’affrontare questo cruciale incarico.” – ha concluso il Sottosegretario Pucciarelli.