Liceo Classico: il Comune mette mano al problema del riscaldamento e lo risolve

28

municipio di forlìIl Sindaco: “impianti accesi h24 per garantire la massima continuità e il mantenimento del calore negli ambienti scolastici”

FORLÌ – Nella giornata di ieri si è svolto un incontro tra il Sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, l’Ass.re ai lavori pubblici Vittorio Cicognani, l’Ass.re alle politiche educative Paola Casara, il Dirigente Scolastico del Liceo Classico “Morgagni” prof. Marco Lega e i rappresentanti degli studenti e dei genitori, insieme ai tecnici comunali, per affrontare e risolvere il tema del riscaldamento dell’edificio Ex Collegio Aeronautico, che comprende anche le due scuole medie “Sforza” e “Palmezzano”.

“Per il restante periodo invernale” – ha esordito il Sindaco – “gli impianti funzioneranno h24 per garantire la massima continuità e il mantenimento del calore accumulato negli ambienti della scuola.”

È questa la soluzione individuata dalla Giunta Zattini, con l’ausilio dei tecnici comunali, per ridurre quanto prima i disagi degli studenti e giungere serenamente al termine della stagione invernale.

“Siamo consapevoli che l’impianto di questo grande complesso immobiliare, unico nel suo genere, progettato dall’arch. Cesare Valle quasi un secolo fa, e per questo soggetto a tutela da parte del Ministero dei Beni Culturali, presenta criticità soprattutto al terzo piano dovute alla vetustà, alla tipologia costruttiva, alla dimensione e allo sforzo richiesto alla centrale di produzione del fluido termico soprattutto nei periodi con basse temperature esterne (come quelle che caratterizzano la stagione in corso). Il Comune di Forlì, va ricordato, in ragione di un accordo sottoscritto diversi anni fa, si fa carico di tutte le utenze dell’immobile, concedendo gli spazi e le aule in gestione gratuita all’Amministrazione provinciale.”

“Da tempo gli uffici tecnici ed il gestore energetico del Comune stanno lavorando per individuare e attuare soluzioni tese a migliorare l’efficienza della centrale termica dell’immobile: sono stati già effettuati lavori per incrementare la capacità di accumulo, e a breve si installeranno nuove apparecchiature per aumentare la portata di acqua calda nella rete di distribuzione. Nella prossima stagione estiva, sono già programmati lavori di implementazione della capacità di produzione termica, l’efficientamento complessivo dell’edificio mediante nuove tecnologie (building automation) e la pulizia dell’impianto dai residui interni alle condutture e ai termosifoni, che riducono l’efficacia delle nuove tecnologie adottate. Questi interventi si aggiungeranno ai lavori di messa in sicurezza degli intonaci esterni già finanziati e programmati dal Comune per l’anno in corso; a breve sarà bandita la gara d’appalto. Finalmente potranno essere rimosse le transenne e le protezioni fino ad oggi necessarie.”