Liberazione 2018, 22 aprile anniversario della città liberata

75

MODENACorone da S. Cataldo alla Ghirlandina. Al pomeriggio urban game in centro. Alle 18, a ingresso libero, concerto del Coro delle Mondine di Novi all’Off di via Morandi 71

MODENA – Domenica 22 aprile, giorno dell’anniversario della liberazione di Modena, proseguono appuntamenti e commemorazioni nel programma delle iniziative cittadine per il 25 aprile del Comitato per la memoria e le celebrazioni del Comune.

Dopo la deposizione alle 9.30 d’una corona al Famedio del cimitero di San Cataldo, come da tradizione le iniziative proseguono alle 10 al Sacrario della Ghirlandina e quindi alla lapide a ricordo degli ex internati militari. Alle 10.15 le autorità si spostano alla lapide della Medaglia d’Oro alla Città di Modena in cima allo scalone di Palazzo Comunale in piazza Grande; alle 10.30 circa sarà infine deposta una corona alla lapide in ricordo di Mario Allegretti, medaglia d’oro al valor militare, nell’atrio dell’Ateneo in via Università 4.

In centro storico e piazza Torre, dalle 15 alle 18 del 22 aprile, si può giocare con “Echi resistenti”, urban game sulle tracce di Irma, staffetta partigiana con la missione di trasmettere un messaggio in codice. Ai partecipanti, con smartphone e Whatsapp, divisi in squadre da cinque, verrà data la mappa di un percorso a tappe. Possono partecipare ragazzi, adulti e famiglie, muovendosi a piedi o in bici. Iscrizioni sul posto entro le 16.30. A ogni partecipante una cartolina da presentare all’Istituto storico in via Ciro Menotti 137, per avere il volume omaggio “Dizionario storico dell’antifascismo modenese”. Il gioco non è competitivo, ma la squadra che supererà le prove con maggior creatività riceverà un buono per il pranzo del 25 aprile all’ex Manifattura Tabacchi (a cura di Pop History, con Istituto storico e Centro documentazione donna, prenotazioni al tel. 059 242377).

Dalle 18, a ingresso libero, all’Off di via Morandi 71 l’appuntamento è con il concerto del coro de Le Mondine di Novi. L’associazione culturale Stoff, come da tradizione, si impegna così a ricordare i valori della Resistenza proponendo anche un aperitivo buffet per introdurre un evento sempre emozionante e unico nel suo genere che, spiegano gli organizzatori, ricorda anche alle nuove generazioni quello che è stato.

Sempre domenica 22 aprile, al Quartiere 4, alle 10.30 deposizione di corona al monumento Stele Vittime Civili di guerra al Parco Londrina in viale Corassori. Alle 16 ritrovo al Circolo Cittanova di strada Pomposiana per deporre corone ai cippi di Cittanova e della Bruciata. Alla Polivalente S. Damaso di via Scartazzetta, alle 12.30 pranzo resistente “Modena è liberata”. Alle 15.30 “Il mio nome è Mario”, spettacolo teatrale di Guido Malagoli con il Coro la Ghirlandeina.

Le iniziative rientrano nel programma del Comitato per la memoria e le celebrazioni del Comune di Modena che si può consultare o scaricare dal sito internet del Comune (www.comune.modena.it).