Le principali delibere approvate nella seduta della Giunta comunale del 16 febbraio 2021

44

municipio-ferraraMusei civici: accordo tra Comune e associazioni per la tutela del patrimonio artistico ferrarese; rinnovata la collaborazione territoriale per la sicurezza sul lavoro; proseguono gli interventi a favore delle vittime di tratta

FERRARA – Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 16 febbraio 2021:

>> Assessorato Cultura, Musei, Monumenti Storici e Civiltà Ferrarese, Unesco – Assessore Marco Gulinelli:

Quattro associazioni cittadine a supporto della tutela del patrimonio museale civico
Contribuire concretamente al recupero e alla valorizzazione del patrimonio dei musei civici di Ferrara. E’ questa la volontà delle quattro associazioni cittadine che sottoscriveranno con il Comune di Ferrara una convenzione, il cui testo è stato approvato oggi dalla Giunta municipale, per dar ufficialmente il via ad una collaborazione attiva in ambito museale. L’accordo di durata triennale, vede in particolare come promotori e firmatari l’Ambassador Club di Ferrara, l’Associazione Ferrariae Decus, il Soroptimist International Club di Ferrara e l’Associazione Italiana Sommelier (sede di Ferrara), che si rendono disponibili a finanziare futuri interventi di restauro e recupero di opere custodite nei musei comunali, sulla base di segnalazioni provenienti dalla dirigenza dei musei stessi.

“Con questa convenzione, che non comporta oneri per l’Amministrazione – dichiara l’assessore alla Cultura Marco Gulinelliconsolidiamo una rete di progettualità e importanti sinergie per valorizzare e restaurare elementi del patrimonio artistico e culturale dei musei civici. Questo approccio comune rende la nostra realtà museale partecipata e vitale: siamo infatti aperti non solo al confronto, ma a condividere progettualità, azioni, iniziative ed esperienze in tema di arte antica. Questo è il modus operandi che sosteniamo e su cui vogliamo investire. In questi anni questa pratica attiva di collaborazione ha dato ottimi frutti, concretizzando iniziative, realizzate insieme, per il recupero di opere e la progettazione di azioni di restauro, conservazione, catalogazione, promozione. Un lavoro comune che unisce competenze e professionalità differenti, capaci di concorrere a importanti obiettivi condivisi”.

Gli interventi saranno finanziati in via esclusiva dalle associazioni, secondo le disponibilità economiche del momento, e sotto la direzione dei musei, che si occuperanno di raccogliere i necessari pareri della Soprintendenza competente.

In prestito alla Questura di Ferrara una serie di dipinti sette-ottocenteschi di proprietà comunale
Sono nove i dipinti, realizzati da artisti vari fra ‘700 e ‘800, di proprietà delle Gallerie d’arte moderna e contemporanea del Comune di Ferrara, che rimarranno esposti nel Salone d’Onore della Questura e nell’ufficio del Questore in corso Ercole I d’Este a Ferrara, dove già si trovano dal 2016. La Giunta ha infatti approvato la proroga, fino ad aprile 2022, della concessione richiesta dal Questore stesso, non essendo previste a breve collocazioni diverse per le opere in questione.  

In concessione al Museo Magi’900 undici ‘cibachrome’ per un’esposizione omaggio a Franco Farina
Resteranno a disposizione del Museo Magi’900 di Pieve di Cento fino all’aprile 2022 gli undici ‘cibachrome’ di proprietà delle Gallerie d’arte moderna e contemporanea del Comune di Ferrara concessi in prestito nel 2019 per una mostra allestita in omaggio al maestro Franco Farina.

A causa dell’emergenza Covid l’esposizione è stata costretta a diverse chiusure forzate e i curatori hanno manifestato la volontà di tenerla allestita anche nei prossimi mesi, per renderla visibile ad un ampio numero di visitatori. 

>> Assessorato Personale, Lavoro, Attività Produttive, Patrimonio, Fiere e Mercati – Assessore Angela Travagli:

Rinnovato per altri tre anni il protocollo territoriale in materia di sicurezza sul lavoro
Prosegue la collaborazione fra enti del territorio in tema di sicurezza sul lavoro. Sarà infatti rinnovato per altri tre anni, come confermato oggi dalla Giunta, il Protocollo d’intesa, sottoscritto per la prima volta nel 2012, tra il Comune di Ferrara, la Provincia di Ferrara, l’Azienda USL di Ferrara, l’Università degli Studi di Ferrara, l’Inail (Sede di Ferrara), l’Inps (Direzione provinciale di Ferrara) e l’Ispettorato Territoriale del Lavoro Ferrara-Rovigo, per l’organizzazione congiunta di programmi formativi, lo sviluppo di progetti pilota o di casi studio, e l’attività di ricerca in materia di salute, comfort e sicurezza sul lavoro.

L’Amministrazione comunale e gli altri partner dell’intesa, come si legge nel protocollo, “condividono l’importanza di riconfermare il gruppo di lavoro, sulla base dei risultati della proficua collaborazione intrapresa”. L’obiettivo dei firmatari è quello di consolidare e ampliare gli ambiti di studio e intervento, attraverso la condivisione degli approcci utilizzati dai diversi Enti nel dare seguito agli obblighi di prevenzione e protezione della salute e sicurezza sul lavoro, oltre che attraverso lo sviluppo di attività formative ed informative comuni e lo scambio di buone pratiche.

Gli obiettivi saranno perseguiti tramite l’organizzazione congiunta di programmi formativi, lo sviluppo di progetti pilota, casi studio, attività di ricerca, oltre che mediante la predisposizione di collaborazioni dirette, fra il personale delle diverse strutture operative, eventualmente coinvolgendo altri Enti o imprese.

>> Assessorato Pubblica Istruzione e Formazione, Pari Opportunità, Politiche Familiari – Assessore Dorota Kusiak:

Dalla Regione contributi per la prosecuzione degli interventi a favore delle vittime di tratta
E’ di 71.598 euro il contributo regionale assegnato al Comune di Ferrara per la prosecuzione, fino al 30 giugno 2021, del progetto ‘Oltre la strada’ a favore delle vittime di tratta e sfruttamento. Il progetto, a coordinamento regionale, è in particolare mirato alla realizzazione di un programma unico di emersione, assistenza protezione e integrazione sociale a favore di persone vittime di tratta.

L’attuazione del progetto nel territorio comunale si fonda su di una convenzione quadro tra il Comune di Ferrara, l’Associazione di promozione sociale Centro Donna Giustizia e l’ASP Centro Servizi alla Persona di Ferrara.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818