Le attività dell’Ateneo di Parma dal 4 maggio

36

In ottemperanza al DPCM del 26 aprile 2020. Tutte le info per studenti e personale costantemente aggiornate nella pagina web ad hoc https://www.unipr.it/coronavirus

PARMA – In ottemperanza al DPCM del 26 aprile 2020 emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che contiene misure riguardanti il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del coronavirus, l’Università di Parma comunica le disposizioni relative alla propria attività a partire dal 4 maggio.

In via precauzionale e in aderenza alle disposizioni vigenti, almeno fino al 18 maggio 2020 resteranno in vigore pressoché tutte le regole delle ultime settimane.

In particolare, almeno fino al 18 maggio il personale docente, tecnico e amministrativo opererà ordinariamente in smart working.

Il parziale allentamento delle restrizioni permetterà di riattivare gradualmente le attività di ricerca per le quali risulta essenziale la presenza in laboratorio o la possibilità di usufruire dei servizi bibliotecari di prestito e consultazione, purché siano rigorosamente rispettate le disposizioni di sicurezza.

Per maggiore chiarezza si riepilogano, qui di seguito, le principali aree di attività.

1. Attività didattiche

Le disposizioni attualmente vigenti riguardanti lo svolgimento a distanza delle lezioni, gli esami di profitto e le sedute di Laurea, comprese le attività didattiche rientranti nei progetti di internazionalizzazione, sono confermate fino al 31 luglio 2020.

2. Tirocini

Come precedentemente comunicato, è stata estesa a tutti gli Studenti la possibilità di proseguire o svolgere con modalità “a distanza” le attività di tirocinio (interno, esterno o in mobilità) previste dal proprio progetto formativo. L’Ateneo conferma le disposizioni già impartite anche per il periodo successivo al 4 maggio 2020. Sulla scorta dell’andamento epidemiologico dell’infezione, queste disposizioni potranno subire modificazioni che saranno tempestivamente comunicate.

Permangono le eccezioni già previste per i tirocini delle professioni sanitarie.

3. Attività di ricerca

A partire dal 4 maggio e fino al 10 maggio saranno realizzate le condizioni organizzative e logistiche per consentire gli accessi ai laboratori nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, nella convinzione che questa nuova fase sia fondamentale per una ripresa delle attività strategiche. Si prevede a seguire la ripresa delle attività presso i laboratori in sicurezza a partire dall’11 maggio 2020.

4. Biblioteche, Spazi studio e Musei

È prevista la ripresa dei servizi bibliotecari di prestito e consultazione (su appuntamento) a partire dall’11 maggio 2020.

Gli accessi a Spazi studio e Musei restano sospesi. Qualora emergessero condizioni favorevoli per una progressiva riapertura di queste strutture sarà data tempestiva comunicazione.

“Ci accingiamo a iniziare questa nuova fase – ha scritto il Rettore Paolo Andrei nella comunicazione inviata a personale e studenti – con adeguata prudenza e grande senso di responsabilità, nella consapevolezza che anche i nostri comportamenti, individuali e collettivi, potranno concorrere a realizzare ulteriori possibilità di progressivo superamento dell’emergenza sanitaria in corso. Il nostro essere Comunità accademica non è venuto meno nemmeno in questo periodo di forzato distanziamento personale; anzi, in molte circostanze abbiamo ulteriormente assaporato l’importanza del contributo che ci viene offerto da altre persone, e che possiamo a nostra volta offrire, per superare i momenti più difficili e complessi. Ma una cosa è certa: tutti noi speriamo di poterci al più presto nuovamente incontrare per ritornare a vivere pienamente la nostra Università”.

L’Ateneo consiglia di tenere monitorata la pagina web dedicata al coronavirus sul sito web istituzionale, in cui sono raccolte tutte le informazioni utili, aggiornate in tempo reale, per studenti, personale docente, tecnico e amministrativo dell’Università di Parma, relative alle disposizioni dettate dall’emergenza.

Per qualsiasi ulteriore necessità di informazioni si può contattare l’URP – Ufficio per le Relazioni con il Pubblico dell’Ateneo urp@unipr.it