Lavori pubblici e viabilità a Ferrara dall’11 ottobre 2021

8

Procedono gli interventi su ponti, beni monumentali

ponte bonzagni

FERRARA – Di seguito alcuni aggiornamenti relativi a lavori pubblici e provvedimenti di viabilità attualmente in corso o previsti dall’11 ottobre 2021 nel territorio comunale di Ferrara, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Patrimonio del Comune di Ferrara.

MANUTENZIONE PONTI

– Manutenzione in corso per il ponte di via Bonzagni
Sono in corso i lavori programmati dal Comune di Ferrara per la manutenzione conservativa del ponte di via Bonzagni, a Ferrara, che prevedono un risanamento globale delle strutture in calcestruzzo di 9 pile e relativi appoggi. Nella FOTO (a sinistra e a fondo pagina) la predisposizione per il sollevamento del ponte.

– In corso lavori di sostituzione del ponte di via Cascina, con chiusura al transito
Sono iniziati il 21 giugno 2021 gli interventi programmati dal Comune di Ferrara per la demolizione e la successiva ricostruzione del ponte di via Cascina sul canale Cembalina, in località Spinazzino. AGGIORNAMENTO dell’8 ottobre 2021: E’ già stata completata la realizzazione delle fondazioni profonde che sorreggeranno la nuova spalla sul lato di via Cembalina. Ora si dovrà attendere la maturazione del calcestruzzo, quindi l’esecuzione delle prove di portanza, prima di riprendere la costruzione della nuova spalla a sostegno dell’impalcato.

VIABILITA’: Per l’intera durata dei lavori la via Cascina resterà totalmente chiusa al transito. Previsto il divieto di transito anche in via della Cembalina nel tratto compreso tra via della Stanga e via Imperiale “eccetto gli autorizzati”, ovvero saranno ammessi al transito nel tratto non interessato dai lavori i veicoli con possibilità di ricovero oltre i mezzi di pronto soccorso o emergenza. I pedoni e i velocipedi potranno circolare in condizioni di massima sicurezza, compatibilmente con le esigenze del cantiere.

>> Percorsi alternativi: per i veicoli provenienti da via del Forno – via Cembalina, per accedere alla via Cascina, dovranno percorrere la via Cembalina e la via Spinazzino; per i veicoli provenienti dalla via Imperiale, per accedere a via Cascina, dovranno utilizzare come percorso alternativo un tratto di via Cembalina – via del Taglione – via della Stanga – via Cembalina, via Spinazzino.

Per quanto concerne il Trasporto Pubblico, Tper ha provveduto ad esporre le comunicazioni con avvisi al pubblico nella tratta tra S. Bartolomeo in Bosco e Spinazzino, che rimarrà esclusa dal servizio di trasporto.

I lavori avranno la durata presunta di sei mesi. Le modifiche alla viabilità saranno indicate da segnaletica di preavviso in prossimità dei tratti interessati.

BENI MONUMENTALI – Aggiornamento dell’8 ottobre 2021 – SCHEDE a cura del Servizio Beni Monumentali del Comune di Ferrara

– Restauro post sisma Ex Chiesa di San Nicolo
I lavori sono iniziati nel mese di ottobre 2020.
Sono terminati gli interventi di consolidamento strutturale delle murature mediante cuci scuci, inserimento di diatoni di collegamento, iniezioni e ristilatura dei giunti di malta.
Sono conclusi gli interventi di consolidamento del solaio di calpestio mediante la realizzazione di un doppio tavolato in legno.

Al momento sono in corso le opere di realizzazione dei ponteggi interni per procedere al consolidamento degli elementi lignei del tetto e rifacimento del coperto.
I lavori proseguiranno fino a primavera 2022.

– Restauro post sisma Chiesa di San Carlo
I lavori sono iniziati nel mese di ottobre 2020.
Ad oggi la maggior parte dei lavori è terminata. L’impresa sta terminando il consolidamento del catino absidale ed il consolidamento dei basamenti delle statue sulla facciata.
Successivamente dovrà essere realizzata la nuova scala di accesso al piano primo della sagrestia ed alcune finiture.
I lavori termineranno entro l’anno 2021.

– Completamento di ristrutturazione, restauro e riqualificazione di Palazzo dei Diamanti a Ferrara”, nell’ambito dell’intervento n. 30 denominato “Ducato Estense” – Lotto A
I lavori oggetto dell’intervento di riorganizzazione ed adeguamento del Palazzo dei Diamanti, per un importo complessivo del progetto di €5.500.000 di cui 3.500.000 finanziati con fondi ministeriali MiBACT FSC 2014-2020, prevedono la riqualificazione, il restauro, la riorganizzazione degli spazi con accorpamento degli ambienti precedentemente occupati dal Museo del Risorgimento, l’adeguamento dei servizi e degli impianti per poter garantire alla Galleria d’arte Moderna e Contemporanea ivi ospitata, spazi idonei ad accogliere mostre temporanee con standard internazionali.

I lavori affidati alla ATI composta dalle imprese: Cooperativa Edile Artigiana s.c.(capogruppo), iMartini s.r.l. (mandante) e Cooperativa di Produzione e Lavoro Bruno Buozzi s.c. (mandante), sono iniziati il 28/10/2020.

Sono state ultimate le demolizioni dell’Ala Tisi, si sta completando il montaggio delle contropareti in cartongesso, con il doppio ruolo di superficie di sacrificio per gli allestimenti e fodera tecnologica, la predisposizione impiantistica nella medesima ala e i nuovi servizi igienici. Nel locale bar collocato in parte degli ambienti dell’Ex Museo del Risorgimento sono già stati predisposti gli impianti e realizzate le pavimentazioni.

È stata ultimata la cabina ENEL posta nei pressi del cortile del Liceo Ariosto e il locale tecnologico, compresa la stesa delle reti impiantistiche. Gli scavi con assistenza archeologica, hanno messo in luce una vasca da bagno ducale con sedute sui quattro lati posta al di sotto della quota di pavimentazione nella sala di movimentazione opere, che verrà resa visitabile, oltre al collocamento nel giardino di tracciati di scavo, vasca di butto, pozzo. La posa degli impianti nel nuovo locale bar è quasi ultimata. Si è conclusa la bonifica dalle traversine ferroviarie poste nel giardino e la bonifica dagli ordigni bellici. Si sta procedendo al completamento delle demolizioni nell’Ala Biagio Rossetti, al tracciamento nei cortili dell’Ex Museo del Risorgimento e del Dehor. La fine lavori è prevista per luglio 2022.

– Lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma e completamento del restauro della Chiesa di S. Maria della Consolazione in via Mortara a Ferrara
I lavori sono stati consegnati il 3 settembre 2019 dal Comune di Ferrara alla ditta esecutrice Costruzioni Barozzi Srl.

I lavori riguardano in sintesi: opere strutturali per la riparazione e il miglioramento strutturale post sisma; opere edili e finiture connesse alle opere strutturali; opere impiantistiche (elettrico, sonoro, riscaldamento, anti risalita umidità); opere di restauro dell’apparato decorativo, opere di restauro arredi sacri e acquisto di nuovi.

Sono stati eseguiti i consolidamenti della struttura del tetto, delle volte della navata centrale e delle navate laterali, delle murature, dell’arco trionfale, delle fondazioni, completando così l’intervento strutturale di riparazione del danno post sisma.

Sono stati ultimati anche i lavori sull’involucro esterno: rimaneggiamento del manto di copertura e restauro con consolidamento dei paramenti murari esterni. Sono stati ultimati i restauri dell’apparato decorativo oltre ai lavori di finitura interna quali: tinteggiatura, sostituzione nuovi infissi, e impianto elettrico.

È stata approvata la Variante suppletiva per maggiori oneri anti-contagio Covid-19, per il restauro di alcuni affreschi e per la riparazione di alcuni ulteriori elementi strutturali.

È terminato il restauro della balaustra e dei portoni. È stato completato l’allacciamento al teleriscaldamento e l’impianto elettrico è ultimato. Conclusi anche il ripristino e la pulitura ad acqua del pavimento in cotto. E’ stata realizzata e completata la pedana centrale con sottostante impianto di riscaldamento, ultimate le tinteggiature e concluso il collocamento degli arredi Sacri. Si è in attesa del ricollocare due tele una nell’altare principale (Madonna col Bambino) e una nell’altare laterale (Santa margherita).

Rimangono piccoli interventi di finitura, posizionamento di segnaletica di informazione, la sistemazione dell’area verde esterna e il disallestimento del cantiere.
Si prevede di concludere i lavori entro la fine ottobre 2021.

– Lavori di ristrutturazione, restauro e adeguamento strutturale del II Chiostro del Monastero di S. Antonio in Polesine a Ferrara
II Chiostro del Monastero Benedettino di S. Antonio in Polesine si trovava, prima dei lavori iniziati il 7 ottobre 2019, sostanzialmente al grezzo; tuttavia, il molto tempo trascorso dagli ultimi interventi effettuati su di esso – risalenti agli anni ’90 con la parziale attuazione, poi interrotta, di un progetto di restauro commissionato dall’Università di Ferrara – ha reso necessarie, tra le altre operazioni, numerose opere di consolidamento strutturale. Dunque, l’intervento finanziato (dell’importo complessivo pari ad €1.300.000,00) prevede la realizzazione di opere di ristrutturazione, restauro, adeguamento impiantistico e opere di finitura per riportare il chiostro alle sue funzioni originarie.

In data 01/03/2021 sono ripresi i lavori con la nuova ATI (Capogruppo E.T. Costruzioni), subentrata in seguito alla risoluzione del contratto con l’impresa Centauro Costruzioni S.r.l. per grave ritardo.

Si è provveduto a concludere i lavori di consolidamento murario iniziati dalla precedente impresa, con interventi di scuci/cuci, tesatura catene, consolidamento solai al piano primo mediante l’inserimento di doppio tavolato incrociato, sostituzioni di travi ammalorate. Sono conclusi i lavori di rimaneggiamento del coperto, rifacimento degli imbotti delle finestre. Sono state realizzate le partizioni interne e la predisposizione degli impianti,.
Si prevede la conclusione lavori entro maggio 2022.

– Progetto mura 1 km all’anno: manutenzione straordinaria di tratti della cortina muraria e percorsi ciclabili delle mura – 1° Tratto
Le opere di restauro, ormai quasi terminate, stanno interessando il paramento prospiciente via Bacchelli ed il prospetto interno verso il camminamento superiore. Attualmente i lavori sono sopraggiunti nelle vicinanze del Fornice di Azzo Novello.

In concomitanza si sta procedendo con il rifacimento della pista ciclabile compresa tra le Barriere di Porta Po ed il Palazzo delle Palestre. Successivamente, i lavori si concentreranno sul Fornice di viale Tumiati e nel tratto di pista tra corso Porta Mare e piazzale Medaglie d’Oro.
I lavori termineranno entro l’anno.