L’attività dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico nel 2021

30

Oltre 15 mila telefonate, 6700 segnalazioni e migliaia di messaggi WhatsApp. 1500 i riconoscimenti per le credenziali SPID

palazzo del municipio RiminiRIMINI – L’attività dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Rimini si conferma punto di riferimento per le richieste di informazioni e contatto col cittadino.

Un’attività che il front-office di Piazza Cavour ha potuto svolgere, nel secondo anno di pandemia, senza particolari interruzioni, a differenza di quanto accaduto nel 2020 quando, a causa del lockdown, l’ufficio è rimasto chiuso al pubblico per circa tre mesi.

Sono state in tutto 15.305 le telefonate ricevute nel 2021 e si sono concentrate soprattutto sugli obblighi per i cittadini legati all’andamento della pandemia, oltre alle consuete domande sulle modalità di erogazione dei servizi, i procedimenti, le scadenze e in generale il dettaglio sulle competenze e le funzioni dei singoli uffici, le autocertificazioni da compilare e ancora sulle diverse agevolazioni, i buoni economici da sfruttare e i servizi offerti per i cittadini.

In particolare, per il secondo anno consecutivo l’attività degli informatori dell’Urp si è concentrata sullo Spid, il sistema pubblico di identità digitale eseguendo, nel corso del 2021, 1493 attività legate alle credenziali spid, incluso il riconoscimento allo sportello. Tramite appuntamento, nella giornata del giovedì pomeriggio l’ufficio ha aiutato a registrare circa 140 persone al portale Lepida.it. Il servizio è ancora attivo il giovedì pomeriggio, previo appuntamento al telefono 0541/704704. Attraverso il servizio di facilitazione, il martedì mattina nella sede del Laboratorio Aperto, sono state offerte circa 30 ore di assistenza all’uso dello spid (come accedere con lo spid ai vari portali della pubblica amministrazione in particolar modo al fascicolo sanitario, come scaricare e usare l’app di Lepida, come ricaricare i propri documenti scaduti o variare la password). Anche questo servizio è ancora attivo previo appuntamento al tel 0541/704704. Sono stati due i laboratori di gruppo realizzati sempre per aiutare nell’autocompilazione della registrazione SPID.

Fra i numeri più rilevanti riferiti ai servizi offerti dall’Urp nel corso dell’anno che si è appena concluso, quelli di WhatsUrp, il canale di comunicazione mobile interattivo per rendere più semplice e tempestiva l’informazione che ha lo scopo di trasmettere via cellulare info di interesse della città e di pubblica utilità e di contattare direttamente l’URP per ricevere informazioni e presentare segnalazioni. Sono state 6.600 le interazioni con i singoli cittadini, 2.200 le informazioni ricevute dai cittadini e 4.400 le segnalazioni che i cittadini hanno fatto attraverso questo canale.

Altro canale attraverso il quale sono pervenute segnalazioni all’urp è la piattaforma Rilfedeur (il sistema di gestione informatico che permette ai cittadini di inviare segnalazioni geolocalizzate ) che ha ricevuto, nel 2021, 6752 segnalazioni dalle diverse piattaforme web e social messe in campo, di cui 3229 pervenute tramite whatsapp, 1182 attraverso mail, 860 attraverso l’app Rilfedeur, 640 dal web rilfedeur, 492 via telefono, 158 allo sportello, 147 attraverso la polizia Locale e 44 da facebook.

L’Ufficio Relazioni con il Pubblico di piazza Cavour 29 ha il compito di fornire al pubblico adeguate informazioni relative ai servizi, alle strutture, ai compiti, ai procedimenti e al funzionamento dell’Amministrazione, fornendo anche agli utenti la modulistica, il materiale illustrativo e la documentazione relativa ai servizi. Deve inoltre garantire, il diritto di accesso agli atti, di partecipazione e di ascolto dei cittadini assolvendo i compiti della normativa sulla comunicazione pubblica, raccoglie le firme per le proposte di legge di iniziativa popolari o petizioni. A queste attività si aggiunge il progetto “Pane e Internet” (obiettivo dell’Agenda digitale locale di alfabetizzazione digitale, ormai attivo presso l’URP da diversi anni, che ha lo scopo di contribuire a diminuire il divario digitale e le difficoltà ad usufruire delle tecnologie dell’informazione attraverso l’organizzazione di corsi, eventi di cultura digitale e servizio di facilitazione rivolto principalmente ad una popolazione adulta), distribuisce i flaconi di prodotto larvicida ed effettua le consulenze gratuite con i notai (sportello “Il notaio risponde”).

L’Urp del Comune di Rimini rappresenta una esperienza avanzata, nato nel 1988, è oggi un ufficio polifunzionale che ha sempre come missione la comunicazione con il cittadino.