L’Amministrazione comunale sostiene le attività dell’Università permanente rivolta a tutte le età

6

Approvata dalla Giunta una nuova convenzione con l’UTEF

FERRARA – È stata presentata venerdì 13 agosto 2021, nella residenza municipale di Ferrara, la nuova convenzione tra Comune e Associazione UTEF Università per l’educazione permanente, inerente le attività 2021-22.

All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore del Comune di Ferrara ai Rapporti UNIFE, Ambiente, Tutela degli animali, Progetti europei Alessandro Balboni e il presidente di U.T.E.F. (Università della Terza Età Ferrarese) Vinicio Bighi.

La Giunta comunale, con la finalità di sostenere l’attività l’Associazione Culturale UTEF – Università per l’educazione permanente città di Ferrara e consentire lo svolgimento regolare dei corsi, ha approvato e sottoscritto una convenzione finalizzata ad agevolare l’organizzazione di Corsi di insegnamento, di indirizzo sociale, umanistico e scientifico per il miglioramento della preparazione culturale nonché per la programmazione di attività di carattere sociale e ricreativo degli adulti e degli anziani in particolare. La convenzione, approvata nella riunione di Giunta di martedì 10 agosto 2021 e sottoscritta in occasione della presentazione ai giornalisti, ha validità di due anni e prevede la concessione da parte del Comune di propri locali concordando la loro identificazione con Utef ad ogni inizio anno accademico.

“Siamo e saremo al fianco di questa realtà che promuove la diffusione della cultura ad ogni età – ha sottolineato l’assessore comunale Alessandro Balboni -. Il Comune si impegnerà a mettere a disposizione, oltre ai locali, apposite risorse sotto forma di contributo, che verranno calibrate sulla base delle proposte che riceveremo, per la realizzazione delle attività di formazione, educazione e delle attività complementari, quali seminari, concerti e visite guidate a mostre e musei”.

Inoltre l’Amministrazione comunale si impegna a promuovere la diffusione dei corsi e delle iniziative organizzate da UTEF, a mantenere la pulizia dei locali concessi, a sostenere le spese di riscaldamento e illuminazione, a garantire la manutenzione ordinaria e straordinaria dei locali utilizzati. Dal canto suo l’UTEF si farà carico delle spese relative all’organizzazione dell’attività ordinaria, nonché a garantire la copertura assicurativa opportuna rispondendo direttamente per danni a cose e persone derivanti dall’esercizio della sua attività.

“L’UTEF è nata 38 anni fa – ha spiegato nel corso dell’incontro il presidente Vinicio Bighie questa per noi è un’occasione veramente importante perché per la prima volta viene sottoscritto un impegno formale che riconosce il nostro ruolo di presidio di promozione della cultura e dell’istruzione permanente, una azione che ci stimola a individuare, grazie anche alla collaborazione dei tanti docenti dell’Università di Ferrara e delle scuole secondarie ferraresi, sempre nuovi strumenti per migliorare la nostra offerta formativa e coinvolgere sempre più cittadini di ogni classe anagrafica, giovani, adulti e della terza età”. 

Alla fine del prossimo mese di ottobre è in programma la presentazione ufficiale dell’anno accademico 2021-22 UTEF alla Sala Estense con una lezione introduttiva dedicata a Dante Alighieri, in occasione delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte del poeta.