#laculturanonsiferma. Uno speciale in quattro serate per Pippo Delbono e ancora teatro

24

Tanto jazz in diretta streaming, musica e arte per il grande festival digitale della Regione

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Prosegue con un grande riscontro di pubblico #laculturanonsiferma, il grande festival multimediale promosso dalla Regione Emilia-Romagna in collaborazione con il mondo della cultura regionale. Un festival tutto dedicato a chi, costretto a casa dalle misure di contenimento dell’epidemia da Coronavirus, voglia fruire il meglio della programmazione culturale prodotta in regione.

Evento clou dei prossimi giorni è lo Speciale Pippo Delbono. Delbono è tra i registi teatrali italiani più amati degli ultimi vent’anni anche all’estero, dove le sue creazioni sono regolarmente ospitate nei cartelloni di grandi festival e stagioni. La sua è una prosa contemporanea, saldamente ancorata all’attualità e alla denuncia sociale e politica. Sono quattro gli spettacoli compresi nella retrospettiva, ogni sera a partire dal 16 aprile: Questo buio feroce del 2006, Dopo la Battaglia del 2011, Orchidee del 2013 e Vangelo del 2016. Lo speciale è a cura di Ert.

Per il cartellone internazionale, l’attrice greca Aglaia Pappas legge Il Simposio di Platone (16 aprile).

Il regista e drammaturgo Eugenio Barba invia un saluto e il documentario Mr Peanut, un personaggio che non può morire di Claudio Coloberti, dedicato a uno dei personaggi archetipici dell’Odin Theatret (15 aprile).

Si conclude (14 aprile) con un salto nel Settecento delle corti e delle seduzioni, lo Speciale Belle Bandiere, con lo spettacolo del 2017 che Elena Bucci e Marco Sgrosso (in scena con Gaetano Colella) hanno tratto dalle Relazioni Pericolose, romanzo epistolare del francese Choderlos de Laclos.

Per quanto riguarda la musica, Crossroads e Rat Pack Music Modena Crossroads on Air è il nuovo format di concerti in diretta streaming lanciato da Crossroads, il festival itinerante organizzato da Jazz Network in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna. La trasmissione andrà in onda su LepidaTV il sabato e la domenica alle 19:00, gli artisti di questa settimana saranno Tati Valle, voce e chitarra (18 aprile) e Alessandro Scala, sax tenore (19 aprile).

Rat Pack Music Modena propone una trasmissione fatta di incontri e concerti sul e di jazz: ad aprire sarà Enrico Intra che dialogherà col critico musicale Maurizio Franco, raccontando la sua storia e suonando da casa sua (diretta streaming su Facebook il 14 aprile alle 19.00 e in onda su LepidaTV il 15 aprile alle 22.30). Il 15 aprile sarà la volta di Glauco Zuppiroli che presenta “The Funeral of The Hearth”. Conduce Giulio Vannini (diretta streaming su Facebook il 15 aprile alle 19.00 e in onda su LepidaTV il 17 aprile alle 22.30).

Ancora musica di origine afroamericana con Jazz a domicilio – La Maratona del Jazz (a cura di Bologna Jazz Festival e Camera Jazz Club di Bologna). Dirette streaming quotidiane con Emiliano Pintori, pianoforte (15 aprile); Jim Rotondi, tromba (16 aprile); Paolo Pianezza e Francesca Alinovi (Lovesick Duo), voci, contrabbasso, chitarra (17 aprile); Valentina Mattarozzi, voce (18 aprile); Alberto Capelli,chitarra (19 aprile). E ancora Casa Bentivoglio: da noi a voi sulle note del Jazz: la prossima diretta streaming è in programma il 16 aprile e vede protagonista Jimmy Villotti.

Infine, segnaliamo che in esclusiva per LepidaTV, la Fondazione Focus per Santarcangelo sabato 18 aprile (ore 19.30) propone il documentario inedito Lucio Bernardi, l’artigiano dell’arte. Ritratto di un artista eclettico, appartato e poco incline ai rapporti esterni alla propria dimensione paesana. Nato nel 1919, Bernardi inizia ad operare nel fervido ambiente artistico santarcangiolese della fine degli anni ’40, animato da Tonino Guerra, Federico Moroni, Giulio Turci e a quel tempo frequentato, tra gli altri, da Alberto Sughi, Marcello Muccini e Renzo Vespignani.

Gli eventi andranno on line sulle piattaforme regionali di EmiliaRomagnaCreativa (www.emiliaromagnacreativa.it) e Lepida Tv www.lepida.tv, canale YouTube LepidaTV OnAir, oltre che sul canale 118 del digitale terrestre e sul 5118 di Sky e sulle pagine web e social degli operatori culturali coinvolti nell’evento.

I programmi potranno subire variazioni, gli aggiornamenti sul portale www.emiliaromagnacreativa.it