Categorie: Forli Cesena

La popolazione torna a crescere dopo tre anni in discesa

La fotografia demografica di Cesena nel 2017

CESENA – Cesena inverte la tendenza e, per la prima volta dopo tre anni, registra un ripresa – seppur lieve – della popolazione. A fine 2017, infatti, a Cesena si contavano 96.760 abitanti, con un aumento di 171 unità rispetto al dato registrato a fine del 2016. Una chiara inversione di tendenza rispetto agli ultimi due anni, quando le variazioni nel numero dei residenti erano state col segno ‘meno’ (-127 a fine 2015 e -169 nel 2016). Merito del saldo migratorio (cioè lo scarto fra immigrati ed emigrati) che risulta positivo, mentre il saldo naturale (cioè la differenza fra nati e morti) continua a essere negativo.

Questi sono solo alcuni degli aspetti più significativi che emergono dal dossier elaborato dall’Ufficio Statistica del Comune sulla dinamica demografica di Cesena nel 2017.

“Il dettagliato dossier che l’ufficio Statistica ci consegna puntualmente ogni anno – sottolinea il Sindaco Paolo Lucchi –, ci fornisce molte conferme e, con esse, vari spunti di riflessione: ancora una volta ritroviamo il calo delle nascite, la tendenza a famiglie sempre più piccole (con una larga fetta di nuclei con un solo componente), mentre il movimento migratorio resta la componente più dinamica e significativa del movimento della popolazione. E continua a essere significativo il numero di stranieri che acquisiscono la cittadinanza italiana, a dimostrazione che, ancora una volta le dinamiche sociali vanno veloci e trasformano la nostra città e il nostro Paese davanti ai nostri occhi: a qualcuno potrà non piacere, ma la popolazione cesenate e italiana è già multietnica”.

Quanti siamo

Al 31 dicembre 2017 la popolazione residente a Cesena, compresi gli stranieri iscritti in anagrafe, conta 96.760 abitanti. In questo quadro, pur subendo una lieve flessione (-18 unità) la parte femminile resta ancora preponderante: le donne cesenati ora sono 50.059, pari al 51,75% del totale della popolazione. Ma l’aumento della popolazione è determinato esclusivamente dalla componente maschile, che a fine anno contava 46.701 maschi (+189 rispetto al 2016).

Nati e morti

Nel 2017 la natalità è tornata a scendere, dopo la leggera ripresa dell’anno precedente: i nuovi nati sono stati 661 (di cui 311 femmine e 350 maschi), con una flessione del 6,1% rispetto al 2016 (quando se ne contarono 704, in aumento rispetto ai 698 del 2015). Il dato si pone in linea con l’andamento registrato dall’Istat a livello nazionale.

Va detto, però, che nella nostra città il minimo storico delle nascite si è registrato nei primi anni ’90 del secolo scorso, quando i nati erano scesi addirittura sotto la soglia delle 600 unità annuali.

La successiva ripresa negli anni seguenti è dovuta in gran parte al contributo dei nati stranieri, anche perché l’indice di fecondità delle donne straniere è più che doppio rispetto a quelle italiane. Ma, pur confermandosi tutt’ora questo aspetto, oggi anche fra i i nuovi nati di origine straniera si assiste ad una lieve diminuzione: nel 2017, i bimbi di nazionalità straniera sono stati 99 ( 51 maschi e 48 femmine) pari al 14,9 % del totale (mentre l’anno prima erano il 16,05%).

Fra i nuovi nati stranieri la nazionalità più rappresentata è quella della Romania (17) a pari merito con il Marocco (17); seguono Tunisia (11), Nigeria (10), Albania, Bangladesh e Cina Popolare (tutti con 10). Complessivamente sono venti le nazionalità dei bimbi stranieri nati a Cesena lo scorso anno.

Invece, rispetto al 2016, si registra un aumento dei decessi che passano da 1017 a 1060. Anche in questo caso l’andamento del numero dei decessi a Cesena è in linea con la tendenza nazionale. Il minor numero di nati e l’aumento dei decessi determina una maggior incidenza in negativo del saldo naturale che segna -399 unità (-313 nell’anno precedente). La serie negativa del saldo naturale, iniziata nel 1981 con un timido -1 e senza arresto negli anni successivi, è aumentata di anno in anno e tocca nel 2017 il suo massimo risultato negativo.

Movimento migratorio

Il movimento migratorio continua a rappresentare la componente più dinamica e significativa del movimento della popolazione e, come nei due anni precedenti, registra una leggera ripresa nell’ingresso di immigrati. Negli ultimi dodici mesi sono immigrati nel nostro Comune 2.419 abitanti, con una crescita di 117 unità rispetto al 2016. Gli immigrati di cittadinanza straniera sono 1.051 con un aumento dell’11,8% rispetto agli ultimi due anni (940 nel 2016; 839 nel 2015).

Invece, scendono sensibilmente gli emigrati che passano da 2.158 del 2016 a 1849 del 2017: il saldo migratorio, è positivo di 570 unità, molto più incisivo di quello registrato negli ultimi due anni (+243 nel 2015; +144 nel 2016).

Italiani e stranieri a confronto

Nel periodo 2000-2017 la popolazione cesenate è passata da 90.321 unità a 96.760, con un aumento del 7,13%. Un’analisi più attenta evidenzia, lungo questo periodo, due movimenti di segno opposto: da un lato la popolazione di cittadinanza italiana è diminuita di 874 unità, dall’altro quella straniera è cresciuta di quasi cinque volte, con un aumento di 7.313 unità. Rilevante la variazione del peso percentuale di quest’ultima che è passata dal 2,04% del 2000 al 9,47% del 2017. Da rilevare, inoltre, che la popolazione straniera, dopo quattro anni consecutivi di flessione, nel 2017 è tornata a crescere, anche se la percentuale resta distante dal picco raggiunto nel 2012 (10,02%).

Aumentano gli stranieri che acquisiscono la cittadinanza italiana

Nel 2017 sono state registrate le acquisizioni di cittadinanza italiana di 258 cittadini stranieri ( di cui 122 maschi e 136 femmine): si tratta di un valore importante, ma in diminuzione sia rispetto al picco registrato nel 2015 (503), sia rispetto allo scorso anno (350). I dati comprendono le acquisizioni e i riconoscimenti della cittadinanza per matrimonio, naturalizzazione, trasmissione automatica al minore convivente da parte del genitore straniero divenuto cittadino italiano, per elezione da parte dei 18enni nati in Italia e ivi regolarmente residenti ininterrottamente dalla nascita, per ius sanguinis. Tra i nuovi cittadini italiani nel 2017 sono state più numerose le donne (136 contro 122 maschi).

Entrando nel dettaglio, per quanto riguarda la provenienza, nel 2017 il 17,3% di quanti hanno acquisito la cittadinanza italiana era precedentemente cittadino albanese, il 13,8% marocchino, l’8,3% tunisino, il 6,7% rumeno.

Matrimoni

Nel 2017 a Cesena si sono celebrati 235 matrimoni, 19 in meno rispetto al 2016. La contrazione riguarda in modo particolare i matrimoni civili, che sono stati 140 (con una diminuzione di 12 unità rispetto al precedente anno). Leggermente negativo anche il bilancio di quelli religiosi: ne sono stati celebrati 95 (7 in meno rispetto al 2016). Per il quinto anno consecutivo i matrimoni civili superano quelli religiosi. Il “tasso di nuzialità” continua ad essere molto inferiore rispetto al decennio precedente (dal 4,57 del 2000 al 2,42 matrimoni per 1.000 residenti del 2017).

Una curiosità: il mese più gettonato per le nozze è stato settembre (58 matrimoni), seguito a distanza da giugno e luglio (a pari merito con 36 matrimoni).

Famiglie

Il numero delle famiglie ha raggiunto a fine anno quota 42.273, con un incremento del 2% rispetto alle 42.185 famiglie del 2016. Ma se il numero delle famiglie cresce, continua a ridursi il numero medio dei componenti, attestandosi a 2,27 persone per famiglia (nel 1980 si era a 3,24 componenti in media). A fine d’anno sono state 780 le persone affidate alle varie tipologie di convivenza (convivenze religiose, case di riposo, case protette), di cui 464 sono maschi e 316 femmine.

Articoli recenti

Lo spettacolo del DTM da venerdì 24 agosto a Misano World Circuit

In pista le superstar del campionato che mancava da otto anni in Italia: Alex Zanardi dopo tre anni torna in…

23 ore passati

Dalla Regione contributi per l’acquisto dei libri di testo degli studenti delle scuole secondarie

Per richiederli occorre avere un Isee fino a 15.748,78 euro. Presentazione delle domande dal 3 settembre CESENA - Anche gli…

23 ore passati

Troppe fake news sull’Europa, a Modena mostra e quiz

Nei tre giorni del Festivalfilosofia sulla Verità, tra il 14 e il 16 settembre, nella Galleria di piazza Grande un…

23 ore passati

Pettirosso: oltre mille animali recuperati nel 2017

Tra loro anche un drago barbuto, un’iguana e cinque cuccioli di volpe scambiati per cagnolini. Al Centro fauna selvatica 3000…

23 ore passati

I Giardini della Paura, domani ultimo appuntamento

Mercoledì 22 agosto termina la rassegna con una doppia proiezione: “Lake Bodom” e “The Bride” PARMA -  Mercoledì 22 agosto…

23 ore passati

Mercoledì 22 agosto al Cere il raduno della Grissin Bon

Alle 18.30 conferenza riservata alla stampa, dalle 19.30 Open Day per tutti i tifosi REGGIO EMILIA - Si terrà mercoledì…

23 ore passati

L'Opinionista © 2008 - 2018 - Emilia Romagna News 24 supplemento a L'Opinionista Giornale Online
reg. tribunale Pescara n.08/2008 - iscrizione al ROC n°17982 - P.iva 01873660680
Contatti - RSS - Archivio news - Privacy Policy - Cookie Policy

SOCIAL: Facebook - Twitter - Google Plus - Pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice