La Geetit Bologna all’esordio supera Mirandola per 3 a 0

22

BOLOGNA – GEETIT PALLAVOLO BOLOGNA – STADIUM PALLAVOLO MIRANDOLA 3-0 (25-18; 25-18; 25-19)

Geetit Bologna: Ballan4 , Guerrini 12, Lugli 15, Lusetti 2, Orazi 10, Maletti 17, Gabrielli (L), Oliva, N.e: Grottoli, Govoni, Faggiano, Donati, Callegati

Stadium Mirandola: Stohr 11, Ghelfi 1, Bellei 2, Canossa 4, Rustichelli (L), Dombrovski 10, Scaglioni, Caciagli, Rustichelli 3, Gulinelli 5, N.e: Neri, Capua, Ghelfi

Prestazione robusta della Geetit Pallavolo Bologna che, di fronte al pubblico del PalaSavena, si aggiudica una vittoria a bottino pieno nel derby dell’esordio. 

È scesa in campo oggi, 9 Ottobre, la squadra di Coach Marco Marzola per la prima gara del girone di andata contro la Stadium Pallavolo Mirandola. 

Bologna apre il match con un’impeccabile prestazione in attacco, quando alla fase offensiva si aggiunge grande qualità anche a muro Lugli e compagni si aggiudicano indisturbati il primo parziale.

La prestazione corale premia  i rossoblu che ad eccezione delle fasi iniziali del secondo set, conducono sempre le operazioni.

Il match in pillole:

La Geetit Pallavolo Bologna apre il match con una grande prestazione in contrattacco: Maletti e Lugli guidano la squadra sul 6-3.

Mirandola fatica nel cambio palla e un super Maletti stampa Stohr per il 9-6. Bellei commette un errore in attacco e coach Dall’Olio è costretto al primo time out del match sul 10-6.

Mirandola cerca di agganciare i padroni di casa con l’ace di Stohr che vale l’11-9 ma Bologna mantiene lucidità nella fase offensiva come difensiva. Guerrini scalda il pubblico con due muri punto che conditi dall’attacco di Lugli costringono Dall’Olio al secondo discrezionale modenese sul 16-10. Al rientro la buona prestazione al servizio di Orazi continua fino al 19-10. Dombrovski cerca di scuotere i suoi con due mani out ma Maletti sugli scudi firma il 23-16.

Nonostante l’ennesimo tentativo di Stohr, Guerrini con un attacco di seconda intenzione, regala il primo setball di stagione che il muro concretizza con il 25-18.

Mirandola apre il secondo parziale con fame di rivalsa e con Dombrovski alza la prestazione in attacco 4-6. Bologna rincorre e Modena non riesce a prendere il largo. Si procede punto a punto con Mirandola che spinge in attacco ma trova una Bologna composta in tutti i fondamentali. La Geetit trova il primo vantaggio del set sul 9-8 ma Stohr si carica la squadra sulle spalle e tiene l’avversario.

Si procede con un faccia a faccia fino al 14-12 quando sul turno al servizio di Guerrini Bologna torna a condurre le operazioni. L’attaccante umbro trova l’ace sul 15-12 e il tecnico modenese chiama i suoi alla panchina.

Al rientro il copione prosegue con Guerrini che continua la prestazione al servizio condita da un sistema muro-difesa impeccabile. Guerrini va a tabellino anche in attacco con una pipe che scalda il pubblico di casa e costringe mirandola al secondo time out sul 19-12.

Mirandola trova il cambio palla ma il gioco corale della Geetit non lascia scampo agli avversari: Maletti ferma due volte a muro Gulinelli poi Lugli con un maniout mette la firma sulla chiusura di set: 23-16.

Maletti regala il setball alla squadra delle due torri sul 24-17. Lo stesso commento un errore al servizio, ma Gulinelli restituisce il favore. Bologna si aggiudica il secondo parziale 25-18.

Bologna apre la terza frazione di gioco con un’ottima fase break sul servizio di Lusetti. Lugli, Maletti, Orazi in attacco portano Bologna sul 4-0.

Cala l’attenzione in ricezione nel 9×9 rossoblu e i modenesi restano agganciati 6-4.

Lusetti serve perfettamente tutti i suoi e alla pressione al servizio avversario risponde una gestione magistrale degli attaccanti della squadra delle due torri: 12-8.

Il tecnico gialloblu chiama i suoi alla panchina e al rientro, sul turno al servizio di Gulinelli, la Stadium si avvicina fino al 12-11. Sempre Gulinelli cerca di spezzare il ritmo dei padroni di casa e ci riesce fino al 14-13. Poi Bologna mette il turbo per il rush finale con Lusetti che continua a servire magistralmente i suoi: 18-13.

Ancora una volta è il turno al servizio di Guerrini a far salire in cattedra la Geetit che serve fino al 20-15. Poi Orazi continua l’epopea rossoblu con due muri punto che valgono il 23-18. Lugli regala ai suoi il 24-19 che condito da un errore modenese segna il 25-19, 3-0.

Marco Maletti: “Partire con il piede giusto era importante. Dopo le amichevoli che non sono andate esattamente come volevamo ci siamo allenati tanto, abbiamo studiato tanto l’avversario e credo si sia visto oggi in partita. Eravamo preparati. Oltre a questo tutto la prestazione è stata ottima. Abbiamo commesso pochi errori in attacco e abbiamo gestito al meglio soprattutto i “palloni brutti”. La distribuzione del gioco è stata regolare e ha permesso a tutti di avere grande spazio in partita.”

La Geetit è sostenibile nella stagione 2022-23.

Il riscaldamento della Geetit è stato un “a tutto green”. Gli atleti sono infatti entrati in campo sul taraflex Credem Banca indossando una maglietta in tessuto interamente riciclato. La t-shirt griffata Emilbanca verrà utilizzata per tutta la stagione come emblema della volontà di Pallavolo Bologna nell’essere promotrice della sostenibilità.