La Commissione Elettorale Comunale ha scelto gli scrutatori per le elezioni del 8 e 9 giugno

15
PARMA – Mercoledì 15 maggio, la Commissione Elettorale Comunale, presieduta dall’Assessore Marco Bosi, ha scelto gli scrutatori per le elezioni del 8 e 9 giugno.
In base alla Legge di riforma elettorale n. 270 del 21 dicembre 2005, gli scrutatori non vengono più sorteggiati, ma scelti dalla Commissione tra gli iscritti all’Albo apposito.
Oltre che dal Presidente, la Commissione è composta dai consiglieri comunali Virginia Chiastra, Saba Giovannacci e Manuel Marsico.
SEZIONI ELETTORALI
Le sezioni sono 204, più 8 sezioni speciali.
SEZIONI SPECIALI
Per i ricoverati in strutture ospedaliere o luoghi di cura è possibile esprimere il proprio voto in sezioni speciali allestite all’interno del luogo di degenza, in seguito ad apposita richiesta scritta presso la Direzione Sanitaria.
Le sezioni speciali nel Comune di Parma sono:
23     “Villa Parma” Piazzale Fiume, 5
37     Ospedale Maggiore, Torre delle Medicine, primo piano, via Gramsci, 14
58     Ospedale Maggiore Padiglione Ala Sud – presso Day Hospital Nefrologia, via Gramsci, 14
59     Ospedale Maggiore, Padiglione Barbieri, piano rialzato, via Gramsci, 14
60     Ospedale Maggiore, Padiglione Ortopedie, piano terra, via Gramsci, 14
61     Ospedale Maggiore, Padiglione Centrale (ex Monoblocco), primo piano, via Gramsci, 14
163   Casa di Cura “Città di Parma” piazzale Maestri, 5
105   Casa Circondariale (Carcere)
COMPOSIZIONE DEI SEGGI
Ogni seggio si compone di un presidente e di 4 scrutatori più un segretario nominato dal presidente.
I seggi speciali si compongono di un presidente e 2 scrutatori, di cui 1, a scelta del presidente, assume le funzioni anche di segretario.
PRESIDENTI
I Presidenti, nominati con decreto del Presidente della Corte d’Appello di Bologna sulla base della proposta che il Comune ha già trasmesso, sono 212.
SCRUTATORI
Gli scrutatori sono 4 per ogni seggio normale, 2 nei seggi speciali per un totale di 832.
Subito dopo la nomina da parte della Commissione, gli scrutatori riceveranno alla propria residenza la notifica dei provvedimenti di nomina.
Qualora non sia possibile la notifica, il personale del Comune addetto alla notifica, lascerà apposito avviso all’indirizzo di residenza, in seguito al quale l’interessato potrà ritirare la propria nomina direttamente allo sportello elettorale presso il DUC, a partire dal giorno e con le scadenze indicate nell’avviso.
Eventuali rinunce potranno essere comunicate sempre allo sportello elettorale presso il DUC, restituendo l’originale della nomina oppure alla mail elettorale@comune.parma.it indicando le motivazioni e allegando copia della nomina e di un documento di riconoscimento.
L’Ufficio elettorale procederà a sostituire gli scrutatori rinunciatari attingendo dai nominativi di riserva, anch’essi nominati dalla Commissione, sempre notificando la nomina alla residenza dello scrutatore.
COMPENSI
I compensi corrisposti ai presidenti, agli scrutatori di seggio e ai segretari, saranno i seguenti:
Seggi ordinari
Presidenti: € 138,00
Scrutatori: € 110,40
Segretari: € 110,40
Seggi speciali
Presidenti: € 82,80
Scrutatori: € 56,35
Segretari: € 56,35
  
PER CHI SIA STATO NOMINATO SCRUTATORE:
Per agevolare la gestione delle comunicazioni e dei successivi onorari ti invitiamo ad inserire i tuoi dai di contatto e l’eventuale IBAN, se hai un conto corrente a te intestato o cointestato, per l’accredito del compenso, accedendo al seguente link:

https://servizi.comune.parma.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=ELETTORALE_COMUNICAZIONI_EU

Puoi accedere al servizio on line con SPID e se non lo hai devi registrarti, di seguito le istruzioni:
Cliccare sul pulsante INIZIA NUOVA RICHIESTA
Selezionare la voce “Non sei ancora registrato?”
Inserire i dati obbligatori e cliccare sul pulsante REGISTRATI
Verrà inviata un’e-mail di conferma registrazione
Come ci si iscrive all’albo degli scrutatori di seggio elettorale
Tutti i cittadini residenti iscritti nelle liste elettorali del Comune possono richiedere l’iscrizione dell’Albo degli Scrutatori entro il mese di novembre di ciascun anno. I requisiti indispensabili per effettuare tale iscrizione sono il possesso della cittadinanza italiana, il godimento dei diritti politici e il possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo. Le istanze che perverranno entro novembre 2024 saranno utilizzate per l’aggiornamento dell’Albo 2025.
Come ci si iscrive all’albo dei presidenti di seggio
Tutti i cittadini residenti, iscritti nelle liste elettorali del Comune, possono richiedere l’iscrizione nell’Albo dei Presidenti di Seggio entro il mese di ottobre di ciascun anno; i requisiti indispensabili per tale iscrizione sono: cittadinanza italiana e godimento dei diritti politici; età non superiore ai 70 anni; titolo di studio: diploma di scuola media superiore. Le istanze che perverranno entro fine ottobre 2024 saranno utilizzate per l’aggiornamento dell’Albo 2025.
 
L’iscrizione e la cancellazione dai rispettivi Albi può avvenire anche on line dal sito

www.elezioni.comune.parma.it

NUMERO VERDE 800.977917
 
Con la chiamata al numero verde, completamente gratuita, si può prenotare il duplicato della tessera elettorale in caso di smarrimento.
Inoltre, si possono avere informazioni su:
  • orari e sedi di voto,
  • servizi di trasporto speciale,
  • iscrizione alle liste elettorali del Comune di Parma,
  • modalità di voto per cittadini italiani residenti all’estero, persone ricoverate, persone che necessitano del voto domiciliare e del voto assistito,
  • rinuncia all’incarico di scrutatore,
  • nomina del segretario da parte dei Presidenti di seggio,
  • ogni altra informazione attinente le elezioni.

SITO WEB www.elezioni.comune.parma.it

Contiene:
  • Liste e candidati per le elezioni amministrative
  • Normativa
  • Circolari regionali e prefettizie
  • Calendario adempimenti
  • Istruzioni su come si vota
  • Elenco delle sezioni di voto
  • Possibilità di ricercare in quali sezioni votano i residenti di una via dello stradario comunale
  • Orari degli uffici
  • Informazioni su iscrizione Albo Scrutatori e Albo Presidenti di seggio
  • Servizi on line:
    • Richiesta duplicato della tessera elettorale
    • Visura elettorale
    • Iscrizione e cancellazione dall’Albo dei Presidenti di seggio elettorale
    • Iscrizione e cancellazione dall’Albo degli Scrutatori di seggio elettorale.
Il sito web permette anche di consultare e scaricare tutto l’archivio dei risultati elettorali dal 2003 e sullo stesso saranno pubblicati i risultati riferiti al Comune di Parma mano a mano che arriveranno dai seggi.
STRANIERI COMUNITARI ISCRITTI ALLE LISTE ELETTORALI
Com’è noto gli immigrati extracomunitari non hanno diritto di voto.
Possono invece votare per le elezioni europee i cittadini appartenenti ad uno Stato membro dell’Unione Europea se residenti nel territorio comunale ed iscritti nelle liste elettorali aggiunte.
I cittadini comunitari che sono iscritti nelle liste aggiunte e che potranno votare per le prossime elezioni sono 271, di cui 82 maschi e 189 femmine.
CAMBI DI ABITAZIONE E CAMBI DI RESIDENZA
I residenti che hanno cambiato indirizzo all’interno del Comune dopo il 25 aprile dovranno votare nella sezione elettorale in cui erano già iscritti, mentre i cittadini che hanno registrato in Anagrafe il cambio prima di quella data, se comporta un cambio di sezione, riceveranno in questi giorni una etichetta da applicare alla tessera elettorale con l’ubicazione del seggio presso cui dovranno votare.
Per quanto concerne i nuovi elettori, la revisione dinamica straordinaria ha preso in considerazione i cambi di residenza perfezionati entro il giorno 25 aprile.
 
ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO IN UN PAESE UE E ITALIANI TEMPORANEAMENTE RESIDENTI ALL’ESTERO IN UN PAESE UE
 
Ai sensi del Decreto-legge 24 giugno 1994, n. 408, possono votare all’estero per l’elezione dei rappresentanti al Parlamento europeo spettanti all’Italia:
  • i cittadini italiani residenti in uno Stato membro dell’Unione europea e iscritti all’AIRE;
  • i cittadini italiani e i familiari con essi conviventi che si trovano temporaneamente in un Paese membro dell’UE per motivi di studio o di lavoro, presentando alla rappresentanza diplomatico-consolare competente per il luogo di temporaneo domicilio una domanda indirizzata al Sindaco del Comune italiano nelle cui liste elettorali sono iscritti. La richiesta doveva essere presentata entro l’ottantesimo giorno antecedente l’ultimo giorno delle votazioni e cioè entro il 21 marzo 2024.
Il voto all’estero per i membri del PE spettanti all’Italia si esercita presso i seggi istituiti dagli uffici consolari. L’elettore riceve da parte del Ministero dell’Interno italiano all’indirizzo di residenza estero il certificato elettorale, con l’indicazione del seggio presso il quale potrà votare, nonché della data e dell’orario di apertura per le votazioni.
L’elettore italiano residente all’estero in un Paese dell’UE, o temporaneamente ivi domiciliato per motivi di studio o lavoro (che abbia presentato domanda di voto all’estero nei termini previsti), se rientra in Italia, può votare presso il proprio Comune di iscrizione elettorale: in tal caso deve farne esplicita richiesta, entro il giorno precedente quello della votazione, al Sindaco del suddetto Comune.
L’elettore italiano residente all’estero e iscritto all’AIRE può anche optare per il voto per i candidati ai seggi spettanti al Paese membro in cui risiede; in tal caso voterà presso i seggi istituiti dalle autorità del Paese membro di residenza estera.
I cittadini italiani che sono permanentemente residenti in un Paese UE e iscritti all’AIRE e che non hanno optato per il voto a favore dei rappresentanti spettanti al Paese membro UE di residenza saranno ammessi al voto per i candidati per i seggi spettanti all’Italia senza necessità di presentare alcuna dichiarazione.

Come potranno votare gli elettori temporaneamente all’estero:

Questi cittadini hanno diritto di esprimere il proprio voto nel Paese estero in cui si trovano temporaneamente solo se hanno esercitato il relativo diritto di opzione entro la data del 21 Marzo 2024. Diversamente possono votare solo in Italia, nel Comune in cui sono iscritti nelle liste elettorali.
Nel nostro Comune, risultano pervenute 13 comunicazioni dai rispettivi Consolati che riguardano elettori autorizzati a votare all’estero.

Cittadini italiani residente in un Paese non membro dell’Unione Europea

I cittadini italiani residenti nei Paesi NON membri dell’Unione Europea possono votare per i rappresentanti al Parlamento Europeo spettanti all’Italia presso il Comune di iscrizione elettorale in Italia. A tal fine, entro il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali, riceveranno dal predetto Comune una cartolina avviso.