La collaborazione tra CNA e CDR prende corpo con l’avvio di quattro corsi per la qualifica di operatori nel campo della meccanica

7

MODENA –  Prenderà il via venerdì 12 novembre il primo di quattro corsi organizzati da Ecipar, l’ente di formazione di CNA Modena, e la CDR, presso cui si terranno queste quattro importanti opportunità formative. Importanti perché mirano alla formazione di quelle figure professionali molto richieste dalle imprese e che quindi sono grado di connettere la domanda all’offerta di lavoro del territorio.

Il primo corso – 32 ore, ad accesso gratuito – va appunto in questa direzione, proponendo percorsi di innovazione verde e digitale nel settore della meccanica, meccatronica e motoristica, con lezioni che spaziano dall’automazione alla programmazione.

Gratuito anche il corso per lavorazioni meccaniche e di base come la tornitura e la fresatura (48 ore, inizio febbraio 2022) che qualificherà i partecipanti all’utilizzo dei macchinari base dell’industria meccanica, anche attraverso le conoscenze necessarie relative alla lettura dei disegni, alle tecnologie dei materiali, agli strumenti di misura e relative tecniche di misurazione.

A pagamento, invece, gli altri due corsi programmati per il 2022, quello di PLC avanzato (che garantisce le competenze necessarie per conoscere, configurare e mettere in servizio applicazioni per la programmazione logica dei sistemi di controllo delle macchine automatiche), e il corso avanzato di tornitura e fresatura a controllo numerico.

“Questi corsi rientrano nel rapporto di collaborazione che si sta consolidando tra Ecipar e CDR – racconta Claudia Zagni, responsabile dell’Area Formazione e Lavoro di CNA Modena.  Con questa offerta, che rientra nella formazione permanente prevista dalla Regione Emilia-Romagna, intendiamo dare risposte alle imprese che denunciano la carenza di personale qualificato e fornire opportunità di lavoro a disoccupati, occupati in cerca di specializzazione e giovani, indipendentemente dal titolo di studio, purché maggiorenni”.

“Tanti sono i settori sui cui stiamo attivando concretamente i rapporti con la Città dei Ragazzi, non solo la meccanica, ma anche la robotica, l’autoriparazione, l’impiantistica: le aule e i laboratori della CDR sono strategici da questo punto di vista. Ma non ci fermeremo all’offerta formativa: il radicamento sul territorio di CNA e CDR e le competenze di Ecipar Lavoro, società accreditata per l’intermediazione, ci consentirà anche di avvicinare le imprese disposte ad assumere manodopera qualificata a coloro che sono alla ricerca di un’occupazione, per facilitarne l’incontro, provando a dare una risposta efficace al problema del divario tra domanda e offerta di lavoro.  L’obiettivo comune è quello di dare più risposte e più alternative al sistema produttivo e all’intera comunità”.