La BSC Materials Sassuolo si aggiudica 3-1 il derby di Santo Stefano

1

SASSUOLO (MO) – Una partita intensa, lunga e spettacolare come solo i derby sanno essere: come all’andata, anche il derby di ritorno porta la firma della BSC Materials Sassuolo, che dopo oltre due ore di gioco chiude 3-1.

BSC Materials Sassuolo 3

Emilbronzo 2000 Montale 1

Parziali 25-18 30-32 25-22 25-19

Cronaca del match

Per il derby di ritorno, Coach Venco scende in campo con Scacchetti in palleggio, Busolini opposto, al centro Manfredini e Civitico, in posto quattro Vittorini e Pistolesi. Il libero è Pelloni.

Dall’altra parte della rete, Coach Ghiabaudi risponde con Lancellotti in palleggio, Visentini opposto, al centro Angelini e Fronza, in posto quattro Zojzi e Frangipane. Il libero è Bici.

L’avvio di match è equilibrato, con Sassuolo che cerca subito l’allungo e Montale che prontamente sempre rientra: è nella seconda metà del parziale che le padrone di casa cercano e trovano lo strappo decisivo (18-14, 20-16). Finisce 25-18.

Fin dalle prime battute del secondo parziale, la musica cambia e questa volta è Montale a guidare le danze: le ospiti trovano subito un buon allungo (2-6, 6-10) e Coach Venco è costretto a giocarsi entrambi i time out nel giro di pochi scambi. Con pazienza la BSC ricuce e pareggia 13-13. Le due formazioni procedono ora a braccetto, fino ad un finale di set davvero al cardiopalmo (24-23): per la BSC sono sette le palle set, tutte annullate da Montale che poi alla prima occasione chiude 30-32.

Anche l’avvio di terzo set è all’insegna dell’equilibrio (8-8), poi Montale piazza il break che costringe Coach Venco a giocarsi entrambi i time out a disposizione (9-14). La BSC ora torna a macinare gioco – complice un ottimo turno al servizio di Manfredini – e si riporta a contatto (14-15): il pareggio lo firma Busolini a muro (16-16). L’attacco sull’asta di Zojzi vale il 20-17, poi Manfredini in primo tempo mette a terra il 24-21: chiude Pistolesi 25-22.

L’avvio di quarto parziale è una fotocopia del secondo (2-6, 4-9), poi la BSC piazza il break che la riporta a contatto (8-9). Le due squadre procedono ora punto a punto (11-11), poi Sassuolo trova un buon allungo che vale il 16-12. Montale ci prova con Zojzi al termine di uno scambio lungo (19-17), ma la BSC preme di nuovo sull’acceleratore (22-17). La fast di Busolini vale il 24-18: chiude Pistolesi in pipe (25-19).

Al termine del match, queste le parole di Federica Pelloni, che nel giorno del suo compleanno ha ricevuto anche il premio MVP: “Sono ovviamente molto contenta della vittoria: in settimana abbiamo lavorato molto nonostante qualche acciacco, ci siamo impegnate tantissimo per arrivare qui e dare il massimo. Ce l’abbiamo fatta ed abbiamo giocato una grandissima partita, con alti e bassi, iniziando spesso i set male ma poi ci siamo riprese ed abbiamo giocato la nostra pallavolo. Sono felice perché questo è il derby ed io da modenese lo sento ancora di più. Poi oggi è anche il mio compleanno quindi è un grandissimo regalo che la mia squadra mi ha fatto e ne sono felicissima”.

Dall’altra parte della rete, questo il commento di Elisa Lancellotti, ex di turno: “Sicuramente un po’ di rammarico c’è perché speravamo di fare bene: abbiamo giocato bene ma abbiamo inciso poco nei momenti più importanti dei set. Sassuolo ha giocato bene, sono ben organizzato ed hanno saputo sfruttare i momenti chiave della partita e portare a casa il bottino pieno. Mi dispiace perché speravamo di fare qualche punto anche per la classifica, ma adesso ci riposiamo e ripartiamo per la partita dell’8 gennaio”.