La BSC Materials cede 0-3 contro Martignacco

7

SASSUOLO (MO) – Seconda giornata di Pool Promozione amara per la BSC Materials Sassuolo, che contro la Itas Ceccarelli Martignacco cede 0-3 in poco meno di un’ora e mezza di gioco.

Il primo set è il più equilibrato, con le due formazioni che procedono a braccetto per tutto il parziale. Solo nel finale le ospiti trovano l’allungo decisivo con Cabassa ed Eckl e chiudono 20-25.

Anche il secondo set sembra nascere sotto il segno dell’equilibrio (9-9), poi la musica cambia: Martignacco lavora molto bene in difesa ed in fase di cambio palla, mentre Sassuolo fatica a trovare soluzioni, sia in attacco che in fase muro – difesa. Le ospiti ne approfittano e piazzano il break (13-17, 16-21), con Wiblin che poi chiude 18-25.

Nel terzo set, Martignacco è avanti sin dai primi scambi: Sassuolo prova a rimanere a contatto ma le difficoltà in attacco ed in fase muro – difesa continuano e le ospiti chiudono 20-25 che vale la vittoria per 0-3.

BSC Materials Sassuolo 0

Itas Ceccarelli Martignacco 3

Parziali 20-25 18-25 20-25

Cronaca del match

Novità a metà nel 6+1 sassolese con Scacchetti in palleggio, Manfredini opposto, al centro Busolini e Civitico, in posto quattro Vittorini e Pistolesi. Il libero è Pelloni.

Dall’altra parte della rete, Martignacco scende in campo con Allasia in regia, Sironi opposto, al centro Modestino ed Eckl, in posto quattro Cabassa e Wiblin. Il libero è Tellone.

Primo set

Dopo un avvio punto a punto, è Martignacco a spezzare l’equilibrio (4-7). Il pallonetto di Cabassa al termine di uno scambio lungo e ricco di difese vale l’8-12 ed induce Coach Venco a fermare il gioco. Martignacco però non si scompone ed allunga ancora (8-14). Pistolesi avvicina le sue (11-14) e questa volta è Coach Gazzotti a chiamare time out. Con pazienza, la BSC si riporta a contatto: il pareggio è firmato Pistolesi (16-16). Martignacco cerca di nuovo l’allungo (18-21) e la panchina sassolese si gioca anche il secondo time out a disposizione. Sassuolo esce bene dal time out, con Civitico che mette a terra l’ace del -1 (20-21). Cabassa ed Eckl fanno la voce grossa a muro per il 21-24, poi le ospiti chiudono 22-25.

Secondo set

Partenza sprint delle ospiti (1-3), con Sassuolo che riporta presto il match in parità: Civitico ferma Cabassa per il 5-5. Wiblin tiene avanti le sue (7-9), prima dell’ace di Manfredini del nuovo pareggio (9-9). Martignacco difende tutto ed allunga nuovamente (13-17). Manfredini tiene in scia le sue (15-17), ma Cabassa continua a fare male (16-19). Il buon momento ospite continua (16-21) ed Eckl a muro firma il 17-23. Chiude Wiblin, 18-25.

Terzo set

Coach Venco cerca alternative spostando Manfredini al centro e Busolini nel ruolo di opposto.

Martignacco si porta subito avanti (3-6), poi Wiblin in diagonale firma il punto del 4-8 che induce Coach Venco a fermare subito il gioco. Pistolesi dai nove metri tiene in scia le sue (6-9), ma le ospiti premono di nuovo sull’acceleratore e sul +5 firmato da Eckl a muro, la panchina sassolese ferma di nuovo il gioco (7-12). Cabassa continua a fare male (10-14), mentre Manfredini cerca di scuotere le sue dai nove metri (12-15). Sassuolo però subisce in ricezione e fatica a trovare soluzioni in attacco e Martignacco scappa ancora (12-18). Due errori ospiti, poi il muro di Martinez valgono il -3 (15-18), con la Itas che però preme di nuovo sull’acceleratore: fast di Modestino e 16-21. Il muro tetto di Eckl su Martinez vale il 18-23, prima del mani out della centrale ospite che vale il 20-25 che sancisce la vittoria ospite.

A fine partita, questo il commento di Coach Venco: “Probabilmente è brutto da dire, ma forse siamo arrivati alla frutta come spesso si dice, nel senso che probabilmente abbiamo già dato tutto quello che avevamo. Era da un po’ che c’erano avvisaglie di un calo, fisico e mentale, e purtroppo è arrivato nel momento più difficile della stagione. Ma non voglio mettere in croce nessuno: sapevamo che la seconda fase della stagione sarebbe stata più complessa della prima, le avversarie sono più forti, conoscono meglio i nostri “segreti” ed appena lasciamo aperta una porta, tutti ci si infilano dentro. Adesso guardiamo avanti, alle prossime quattro gare in cui vogliamo fare bella figura e più in generale al futuro”.

Dall’altra parte della rete, queste le parole di Coach Gazzotti: “Siamo ovviamente molto contenti del risultato finale. Giocare contro Sassuolo è sempre difficile, perché possono contare su molte soluzioni e molte alternative a livello di gioco a cui prestare attenzione: noi oggi secondo me l’abbiamo fatto abbastanza bene, il nostro cambio palla ha funzionato, il contrattacco anche. Quindi sono contento del risultato, ma soprattutto della prestazione: noi in questo momento ci troviamo in un girone in cui dobbiamo solo confermare quanto di buono fatto nella prima parte di stagione, divertirci e mettere in campo delle prestazioni di alto livello. Oggi secondo me l’abbiamo fatto: il risultato va oltre le nostre aspettative iniziali, però penso sia meritato”.