Ippodromo del Savio, nel 2022 saranno eseguiti i lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione (FOTO)

5

L’intervento ammonta a una spesa di 1,2 milioni di euro

CESENA – L’impianto di illuminazione dell’Ippodromo di Cesena nel 2022 sarà oggetto di un importante intervento di manutenzione straordinaria dell’ammontare complessivo di 1.200.000,00 euro. Il sistema della pista risale agli anni ‘70 e a seguito degli interventi periodici eseguiti e di apposite verifiche effettuate, l’Amministrazione comunale e Hippogroup cesenate (che finanzieranno le opere al 50%), hanno programmato alcuni lavori necessari per il rifacimento dello stesso.

Nello specifico, si prevede di rifare completamente il circuito di distribuzione, sostituendo tutti i cavi elettrici in quanto obsoleti e non più idonei a garantire sufficienti livelli di sicurezza, come rilevato dalle misure strumentali effettuate. Per la realizzazione della nuova distribuzione sono previste anche le opere edili di scavo, per la fornitura e posa in opera delle tubazioni interrate e pozzetti dove non siano già presenti in numero sufficiente. In programma anche la sostituzione dei quadri elettrici, dei plinti di fondazione e di consolidamento di quelli esistenti, e la sostituzione dei proiettori esistenti con nuovi a Led ad elevata efficienza.

“L’ippodromo – commenta l’Assessore ai Lavori pubblici Christian Castorri – è un simbolo della nostra città, rappresenta una certezza identitaria dei cesenati e fa parte della lunga tradizione dell’ippica italiana. Da moltissimi anni, oltre ad essere un importante presidio dello sport cittadino, attrae un grande pubblico soprattutto nel corso dell’estate e dei campionati di trotto italiano. Sulla base di quanto emerso dallo studio dell’attuale stato dei circuiti, occorre procedere con il rifacimento completo dell’impianto di illuminazione della pista, che nonostante i lavori di manutenzione eseguiti negli anni, ne richiede una sostituzione integrale. Intervenire strutturalmente per rendere questi spazi maggiormente performativi – prosegue l’Assessore – è dunque per noi fondamentale anche in un’ottica di crescita e di sviluppo dell’offerta proposta da Hippogroup”.

L’impianto, collocato in un’area verde che si estende per oltre 120.000 metri quadrati, attira ogni anno migliaia di appassionati per la bellezza dei confronti ippici, per i tanti eventi organizzati all’interno dei suoi cancelli, per aver alimentato nel tempo un modello di intrattenimento che nasce dal connubio di vari fattori: sport, divertimento, spettacolo e servizi di accoglienza al il pubblico.