Intesificati i controlli della Polizia Locale nei parchi e nelle aree verdi di Cesena

CESENA – Limitare al massimo ogni spostamento. È questa la regola madre da seguire sulla base delle misure eccezionali contro il dilagare dell’epidemia del virus COVID-19 contenute nel Dpcm firmato dal presidente del Consiglio dei Ministri.

Ridurre al minimo ogni spostamento è l’invito che il Sindaco Enzo Lattuca rivolge quotidianamente ai cesenati che, non potendo uscire di casa per altre esigenze di second’ordine (sono escluse le ragioni lavorative, sanitarie e le situazioni di emergenza), si riversano nelle aree verdi della città per svolgere attività sportiva o per una passeggiata.

“A seguito della chiusura di palestre e circoli sportivi – commenta il Sindaco – sono tanti i cesenati che scelgono di trascorrere parte della giornata al parco. Il rischio è che si creino situazioni di assembramento, penso ad esempio alle famiglie e ai bambini nelle aree giochi.

Per questa ragione i nostri agenti della Polizia Locale a partire da oggi hanno intensificato i controlli in prossimità dei parchi e delle aree verdi di Cesena evitando che i frequentatori svolgano sport in gruppo.

Mi preme precisare, rispondendo anche a una delle domande più frequenti da parte dei cittadini, che il nuovo decreto governativo non esclude la possibilità di fare una passeggiata all’aperto, nei parchi pubblici o nelle ville comunali, ma resta la generale raccomandazione a uscire il meno possibile dalla propria abitazione.

A questo aggiungo che lo sport e le attività motorie svolte negli spazi aperti sono ammessi nel rispetto della distanza interpersonale di un metro”.