Intersezioni & Next Generation prosegue giovedì 11 maggio alla Galleria San Ludovico, in Borgo del Parmigianino

74
© Giorgia Mazzoli
Prove + Backstage per servizio fotografico PROMO degli spettacoli “My Duty My Brother” e “La Spectre de la Rose”
My Duty My Brother di Paola Lattanzi
con Barbara Allegrezza & Nicolò Castagni
La Spectre de la Rose di Matteo Bittante
con Matteo Bittante, James Pratt e Travis Clausen-Knight

PARMA – Dopo il successo della serata inaugurale, prosegue giovedì 11 maggio, alle ore 21, alla Galleria San Ludovico, in collaborazione con Parma 360 Festival e in contemporanea con la mostra di Elisa Seitzinger, la IV edizione di Intersezioni & Next Generation, la rassegna di danza e arti performative diretta da Monica Casadei, curata dalla Compagnia Artemis Danza e realizzata grazie al sostegno del Comune di Parma. Brevi coreografie di autori sia emergenti che affermati, compongono la serata nell’incontro tra diverse forme d’arte, dalla danza alla musica dal vivo.

Ispirato a “Il grande quaderno” di Ágota Kristóf, è “My Duty, my brother” con la coreografia di Paola Lattanzi (DANCEHAUSpiù), danzata da Barbara Allegrezza e Nicolò Castagni. Sullo sfondo della Seconda Guerra Mondiale, due fratelli, abbandonati dalla madre, temprano il loro corpo e la loro psiche a resistere alle prove più dure. Nel quaderno si allenano a scrivere ciò che vedono nel mondo, nella disperata ricerca dei protagonisti di una mitologica “verità dei fatti” che si mostri narrabile, di un ordine logico delle cose che aiuti a giustificare gli eventi e di un apparente equilibrio del mondo. Il tempo della narrazione è confuso, le bugie della memoria sono spesso sopravvivenza: il loro è un ricreare una propria biografia per non sgretolarsi, per allontanare il dolore e costruirsi una identità.

Sulla risonanza dinamica ed emotiva della musica di Bach così come sulla sua giocosità è la coreografia “PLAY_BACH divertissement” firmata dal parmigiano Manfredi Perego, una produzione di BTT – Balletto Teatro di Torino. La partitura musicale di Bach, eseguita dal vivo da Janine Bratu, permette un viaggio emotivo, ludico, che porterà i danzatori/trici Flavio Ferruzzi, Lisa Mariani, Luca Tomasoni, Nadja Guesewell, Viola Scaglione, in aree di ascolto corporeo differenti. Un allenamento leggero alla relazione e al gioco, dove la profondità di interpretazione si raggiunge per un breve movimento musicale. «Desidero dare concretezza all’astrazione emozionale – scrive Manfredi Perego – che provo quando le note si incarnano nel corpo, creando un campo di gioco coreografico, a volte definito da partiture, a volte dettato solo da indicazioni drammaturgiche che lasciano libera la capacità ludica degli interpreti».

“Behind you” coreografia di Adriano Bolognino (COB – Compagnia Opus Ballet) è un momento intenso e drammatico tratto dalla creazione White room che vuole approfondire gli aspetti emozionali dell’inverno, indagandone la trasposizione in forma di stato d’animo. In un manto nevoso, desolato, si accende dal nulla una fiamma. Anche l’inverno possiede i suoi colori, racchiusi in un bianco candido, che nel gelo e nel silenzio possono essere ancora più dirompenti. Dobbiamo solo riscoprirli.

La Compagnia Artemis Danza porterà in scena “Callas, un cuore infranto” di Monica Casadei, una creazione che mette a nudo il dramma privato di una diva, celato dietro il lusso della sua vita pubblica e la grandiosità delle eroine tormentate che interpretava sul palcoscenico.

Il programma di “Intersezioni” si realizza con il sostegno del Comune di Parma, in collaborazione con Parma 360 Festival, Museo di Arte Cinese ed Etnografico, Università di Parma – CAPAS Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo.

Ingresso: 5,00 Euro (posto unico) sino ad esaurimento dei posti. Prenotazione consigliata scrivendo a intersezioni@artemisdanza.com o telefonando al numero 0521/798282.

Per informazioni: www.artemisdanza.com – Fb @intersezioniparma

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Martedì 6 giugno ore 21 – Museo Cinese

In collaborazione con Museo di Arte Cinese ed Etnografico

“COREOFONIE- #LESACRE” coreografia di Raphael Bianco (EgriBiancoDanza + Mets)

“Cho Cho-San” coreografia di Monica Casadei (Compagnia Artemis Danza)

“Caronte” coreografia di Mattia Molini (Compagnia Artemis Danza)

“Incredible India” coreografia di Alessandra Pizza (Compagnia Artemis Danza)

“Prélude” coreografia di Luciano Padovani (Compagnia Naturalis Labor)

Martedì 13 giugno ore 21 – CUBO

In collaborazione con CUBO Parma

Concerto di Davide Zilli con i performer della Compagnia Artemis Danza

“Riflesso” coreografia di Loredana Parrella (Twain Physical Dance Theatre)

“Landscape” coreografia di Alice Catapano (NUTIDA/Stazione Utopia)

Intersezioni & Next Generation

Rassegna di danza a cura di Artemis Danza

Aprile – Giugno 2023

IV edizione

Prosegue giovedì 11 maggio alla Galleria San Ludovico, in Borgo del Parmigianino,

la quarta edizione della rassegna di danza a cura di Artemis Danza

con spettacoli short format, danza, musica dal vivo