Individuato autore di danneggiamenti di auto in sosta e denunciato possessore di armi improprie

17

Nuove dotazioni tecnologiche agli agenti. I controlli degli agenti sul territorio in questi giorni

FERRARA – Non conosce sosta l’attività della Polizia Locale Terre Estensi, impegnata nella prevenzione dei fenomeni criminosi su tutto il territorio comunale. Durante un giro di perlustrazione finalizzato a tale scopo, nella serata di martedì 21 dicembre, gli agenti del Nucleo Antidegrado intenti al controllo della zona delle mura di via Baluardi hanno notato, poco dopo la mezzanotte, una Fiat Punto incidentata procedere ad alta velocità in direzione via San Maurelio. Il conducente decideva quindi di fermarsi nel parcheggio delle Poste di via Bartoli per nascondersi, tuttavia senza successo.

Raggiunto dagli agenti, il guidatore ammetteva di avere urtato, poco prima, due auto in sosta provocandone il danneggiamento. La vicenda si è risolta favorevolmente per i cittadini, dal momento che i rilievi del caso condotti da una pattuglia del servizio Infortunistica della Polizia Locale ha evitato ai proprietari di dover far fronte alle spese dei danni senza poter avere la possibilità di chiedere il risarcimento a causa della fuga dell’investitore.

Qualche sera fa, un’operazione di controllo del Reparto Infortunistica si è invece conclusa con la denuncia a piede libero di un pregiudicato per porto ingiustificato di armi improprie, perché trovato in possesso di due mazze nel bagagliaio della propria automobile. Il deferimento è avvenuto a seguito dell’intervento di una pattuglia in viale IV Novembre per rilevare un incidente stradale. Il veicolo, guidato da un cittadino italiano 42enne, probabilmente a causa di una distrazione, era infatti andato a sbattere contro un sostegno della pubblica illuminazione, per fortuna senza ferire persone. Durante l’ispezione dell’automobile, gli agenti scoprivano quindi una mazza da baseball nascosta nel bagagliaio e una mazza da muratore. È inoltre risultato che l’uomo era al volante senza patente, in quanto la licenza di guida gli era stata revocata.

Le novità della Polizia Locale riguardano tuttavia anche il processo di digitalizzazione dei servizi. L’Amministrazione comunale nei mesi scorsi ha infatti finanziato l’acquisto di un kit di ultima generazione – composto da un tablet e da una mini stampante bluetooth – di cui sono stati dotati tutti gli agenti e gli ausiliari del traffico, che di fatto ha mandato in pensione il blocchetto cartaceo per la rilevazione delle infrazioni. Con questi strumenti gli operatori della Polizia Locale avranno la possibilità, grazie al collegamento Internet e Wifi anche alle principali banche dati, di accertare la violazione, trasmetterla in tempo reale al gestionale delle contravvenzioni grazie all’applicativo in uso, riducendo drasticamente i tempi di lavorazione e gestione delle pratiche. Sullo scontrino stampato dalla stampante saranno contenuti tutti i riferimenti per il pagamento tramite Qr Code, nelle ricevitorie Sisal, Lottomatica, nei supermercati convenzionati, in banca e nei canali di pagamento online. Un avanzamento tecnologico che strizza l’occhio anche all’ecologia, poiché ciò permetterà di risparmiare la carta dei tradizionali blocchetti e impedirà errori di trascrizione della targa grazie alla possibilità di acquisire le foto per documentare e accertare le infrazioni.

“Continua l’ammodernamento della Polizia Locale, che grazie agli investimenti fortemente voluti dall’Amministrazione in termini di strumentazione sta ottenendo risultati importanti, riconosciuti anche fuori dai confini della nostra Provincia, che lo stanno portando ad essere sempre più vicino ai cittadini” ha commentato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Nicola Lodi.