Incontro sullo scrittore Hermann Broch e la sua opera “La morte di Virgilio”

105

Biblioteca MalatestianaMercoledì 9 maggio, ore 17, appuntamento nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana

CESENA – Continua il corso di letteratura tedesca dall’Illuminismo al ‘900 curato dall’Associazione Amici dell’Arte di Cesena. Mercoledì 9 maggio alle 17.00 nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana, il professore Renzo Golinucci parlerà dello scrittore e drammaturgo austriaco naturalizzato statunitense Hermann Broch e della sua opera principale “La morte di Virgilio”.

Nato a Vienna nel 1886 da una famiglia di imprenditori tessili di origini ebraiche, Broch inizialmente ne proseguì l’attività e solo in età matura si avvicinò alla scrittura, dopo aver stretto rapporti con Robert Musil, Rainer Maria Rilke, Elias Canetti e molti altri intellettuali. Pubblicò il suo primo romanzo “I sonnambuli” nel 1931, all’età di 45 anni. Dopo l’annessione dell’Austria al Reich tedesco nel 1938, fu arrestato dai nazisti, ma grazie all’intervento di un gruppo di amici – fra cui James Joyce – si riuscì a farlo liberare e a rifugiarsi prima in Gran Bretagna e poi negli Stati Uniti. Qui insegnò tedesco all’Università di Yale e, soprattutto, portò a temine il suo capolavoro “La morte di Virgilio”.