In centro a Ferrara gli Agenti della Polizia Locale ritrovano e identificano anziano fortemente disorientato proveniente dall’Appennino bolognese

59

Raccomandazione ai famigliari di anziani che possono andare in stato confusionale: sarebbe opportuno allacciare al loro polso un bracciale di identificazione

polizia- municipaleFERRARA – Nel primo pomeriggio di giovedì scorso 25 giugno, una pattuglia della Polizia Locale, impegnata nel controllo del territorio, è stata fermata da alcuni cittadini che avevano notato una persona in difficoltà e forse bisognosa di aiuto. Subito attivati gli Agenti hanno individuato un anziano, in apparente stato confusionale e fortemente disorientato, che vagava per le vie Isonzo e Ripagrande. Dopo numerosi e diversi tentativi gli Agenti sono riusciti a risalire all’identità dell’uomo (di 88 anni e residente nell’Appennino Bolognese) e mediante il supporto della Centrale Operativa hanno richiesto la collaborazione della Stazione dei Carabinieri del suo luogo di residenza. A quel punto i militari hanno raggiunto l’abitazione dei familiari nel comune bolognese e nella tarda sera l’anziano ha così potuto essere loro riaffidato per fare rientro a  casa.

Il Comando della Polizia locale Terre Estensi coglie l’occasione per fare una raccomandazione ai famigliari di anziani che, anche occasionalmente, possono andare in stato confusionale: sarebbe opportuno allacciare al polso di queste persone un piccolo braccialetto plastico di identificazione con l’indicazione del nominativo della persona e un’utenza telefonica da contattare. Così facendo si renderebbe estremamente rapida l’identificazione e il ritorno a casa dell’anziano, risparmiandogli le sofferenze causate da un prolungato disorientamento e lontananza dai luoghi domestici.