Importi aggiornati per gli indennizzi dei lavori pubblici

18

Fino al 2023 adeguamento all’indice nazionale dei prezzi al consumo (+ 1,4 per cento) per operatori economici, commercio e pubblici esercizi impattati da cantieri di almeno un mese

MODENA – Aumenta, adeguandosi all’inflazione, il corrispettivo degli indennizzi concessi dal Comune di Modena a operatori economici, pubblici esercizi e attività commerciali che abbiano subito disagi da cantieri di lavori pubblici di lunga durata.

L’adeguamento triennale degli importi fino al 2023 è stato approvato con delibera dalla Giunta comunale, presentata dall’assessora alle Politiche economiche Ludovica Carla Ferrari. Gli indennizzi forfettari mensili corrispondono ora, per le attività fino a 100 metri quadri di superficie interna dei locali, a 126 euro per artigiani e commercio (erano 124 fino al 2020) e a 219 euro per ristoranti, pizzerie e bar (fino al 2020 erano 216). Per attività con superficie interna dei locali superiore a 100 metri quadrati l’indennizzo è di 190 euro per artigiani e commercio (erano 187,50), e di 360 euro per ristoranti, pizzerie e bar (fino al 2020 erano 355).

Col nuovo atto si procede, infatti, all’aggiornamento degli importi mensili di indennizzo per gli anni 2021, 2022 e 2023, considerando come base di calcolo, come nel triennio precedente, la variazione dell’indice nazionale prezzi al consumo (indice Foi nazionale al netto dei tabacchi), pari all’1,4% da ottobre 2017 a dicembre 2020.

Esercizi commerciali, artigianali e pubblici esercizi hanno diritto all’indennizzo se situati in zone precluse al traffico a causa dello svolgimento di lavori per la realizzazione di opere pubbliche, che si protraggono per una durata superiore a un mese in modo continuativo. Sarà il Settore Ambiente, Edilizia privata e Attività produttive del Comune a dare comunicazione agli interessati del verificarsi delle condizioni che danno diritto alle agevolazioni, fornendo la modulistica per potere fare domanda.