Il Victor San Marino vuole rilanciarsi contro il Cotignola

4
foto Del Duca Grama-Victor San Marino

SAN MARINO – Quarto pareggio e tre partite consecutive senza fare gol in Eccellenza per il Victor San Marino. I biancazzurri di mister D’Amore, purtroppo, stanno faticando tantissimo nel trovare efficaci soluzioni all’astinenza dal gol e dalla vittoria. Astinenza che sfortunatamente prosegue dalla partita vinta 1-0 contro il Diegaro il 3 ottobre scorso e sembra per ora non conoscere fine. Da lì in poi, infatti, sono arrivati per il Victor San Marino un k.o. interno subito dal Cava Ronco (0-2 il risultato finale) e due pareggi esterni a reti bianche (0-0) contro il Tropical Coriano e la Del Duca Grama: davvero troppo poco se si vuole provare a fare un’ottima impressione al primo anno in Eccellenza.

E, in più, a disposizione del club sammarinese c’è pochissimo tempo per leccarsi le ferite e tentare di rimarginarle: questa domenica pomeriggio un nuovo turno di campionato in cui capitan Barone e compagni sono chiamati al pronto riscatto contro il Cotignola penultimo con 3 punti nella classifica del girone C Emilia Romagna.

Solo una vittoria contro la formazione romagnola potrebbe permettere al Victor San Marino non solo di spazzare via le critiche, il malcontento e, soprattutto, la crisi di gol e risultati ma anche di rilanciare la propria stagione.

Il match, valido per l’ottava giornata del campionato italiano di Eccellenza, si disputerà all’Acquaviva Stadium di San Marino alle ore 14.30 di domenica 31 ottobre 2021 (prezzo biglietti: 10 euro uomo, 5 euro donna, gratis under 16). Non mancherà nemmeno stavolta il “terzo tempo” che ha permesso al Victor di San Marino di vincere il Premio Fair Play alla Promozione, uno dei riconoscimenti ideati dal Comitato nazionale sammarinese fair play per la Giornata mondiale fair play. A fine gara verrà infatti allestito un piccolo banchetto, al quale sono invitati i giocatori e i dirigenti del team avversario, per poter trasmettere a più gente possibile i sani valori del calcio e dello sport in generale.

Gianni D’Amore, allenatore del Victor San Marino, dichiara: “Questo pareggio rappresenta due-tre passi indietro rispetto a quanto fatto domenica scorsa contro il Tropical Coriano. È stata una prestazione pessima la nostra, sicuramente la peggiore della stagione. Dobbiamo chiedere scusa alla società: fa sempre grandi sforzi per non farci mai mancare niente, ma noi non la stiamo ripagando come si deve né con i risultati né con le prestazioni. Abbiamo intervallato cose buone a cose meno buone in queste prime sette partite di campionato, non c’è però mai stata una continuità da parte nostra: è veramente troppo poco quello che abbiamo fatto finora. Della nostra prestazione contro la Del Duca Grama non c’è niente da salvare, quello che abbiamo ottenuto allo ‘Sbrighi’ è un punto straguadagnato perché i nostri avversari ci sono stati superiori in tutti i settori del campo, hanno giocato un buonissimo calcio e hanno avuto le occasioni migliori. Nonostante la giovane età di molti dei suoi giocatori, la Del Duca Grama ha disputato un’ottima partita e se non ha vinto contro di noi è solo a causa della sfortuna. L’unica cosa che possiamo fare ora è affrontare la partita di domenica prossima e quelle successive come se fossero sempre per noi l’ultima spiaggia. Altri rimedi non ne vedo: per noi la sfida contro il Cotignola è come una finale”.

Riccardo Michelucci, centrocampista del Victor San Marino, afferma: “Abbiamo affrontato mercoledì pomeriggio a Castiglione di Ravenna una squadra molto organizzata che ci ha reso ostica la partita. Quando mister D’Amore mi ha schierato in campo nella ripresa, ho cercato di fare tutto ciò che lui chiede a tutti noi: giocare con la giusta mentalità e la giusta determinazione. Anche se per lunghi tratti abbiamo giocato meglio noi rispetto alla Del Duca Grama, purtroppo non siamo riusciti a conquistare i tre punti allo ‘Sbrighi’. Ora, però, dobbiamo subito rimboccarci le maniche per riuscire a battere il Cotignola domenica prossima a San Marino”.