Il Victor San Marino si prepara alle nuove sfide e insidie

5
Leonardo Albonetti centrocampista Victor San Marino

SAN MARINO – I tre giocatori sammarinesi del Victor San Marino – Filippo Santi, Thomas Rosti e Samuel Pancotti – sono stati convocati nell’Under 21 del Ct Fabrizio Costantini per le qualificazioni al Campionato calcistico europeo di categoria, la cui fase finale si terrà in Georgia e Romania a giugno 2023.

Di conseguenza, con il benestare del Comitato Regionale Emilia Romagna della Lega Nazionale Dilettanti-Federazione Italiana Giuoco Calcio, sono state rinviate le partite dei biancazzurri in programma questa settimana: il match del terzo turno di Coppa Italia “Maurizio Minetti” contro il Tropical Coriano si svolgerà mercoledì 20 ottobre alle ore 20.30 allo stadio “Daniele Grandi” di Coriano, mentre non è stata ancora fissata la nuova data della sfida della quinta giornata del Campionato italiano di Eccellenza in casa della Del Duca Grama.

Il Victor San Marino, dunque, avrà a sua disposizione quasi una decina di giorni per ripassare e rifinire gli schemi e provarne anche di nuovi in vista delle prossime partite e in attesa del rientro di Santi, Rosti e Pancotti dall’U21 del Titano.

E, a proposito di prossime partite, il consiglio direttivo del Crer-Lnd-Figc ha dato il via libera all’inserimento degli anticipi di campionato a partire dalla quinta giornata di andata: il Victor San Marino giocherà di sabato contro la Fya Riccione il 6 novembre in trasferta (calcio d’inizio ore 20.30 allo stadio “Italo Nicoletti” di Riccione) e contro il Russi il 4 dicembre in casa (calcio d’inizio ore 15 al San Marino Stadium di Serravalle).

Intanto il tecnico Gianni D’Amore torna ad analizzare il secondo successo di capitan Barone e compagni in Eccellenza giunto domenica scorsa all’Acquaviva Stadium: “Siamo soddisfatti per aver conquistato di nuovo i tre punti. Per circa un’ora siamo riusciti a disputare contro il Diegaro una discreta partita senza fare cose eccezionali in campo. Mi è piaciuto molto anche l’atteggiamento della squadra, che dopo pochi minuti dall’avvio della ripresa si è ritrovata in inferiorità numerica ma non ha comunque rischiato più di tanto né subito tiri in porta dai nostri avversari. È stata molto convincente la prestazione del nuovo acquisto Greco, ma conoscevamo benissimo le qualità di questo giocatore ancora prima di ingaggiarlo: avevamo bisogno di un profilo come il suo per dare un po’ di respiro ai tanti giovani che giocano nel suo stesso ruolo. Greco è approdato da noi e ha giocato subito una buonissima partita con grande umiltà rispettando le mie previsioni su di lui. In attacco, chi nel primo tempo e chi nel secondo tempo, Sapori, Bardeggia, Zabre, Pancotti e Prandelli ci hanno messo l’anima, ma è chiaro che si può sempre migliorare tanto sullo sviluppo delle manovre offensive e sulle finalizzazioni di ciò che creiamo in partita. Se vogliamo pensare in grande, dobbiamo anche cominciare a prendere pochi gol quindi sono contento che Pazzini sia riuscito a mantenere la porta inviolata per la prima volta in campionato. Vogliamo continuare a lottare per conquistare la promozione in serie D: è il nostro obiettivo e non ci nasconderemo mai da ciò che abbiamo dichiarato ad inizio stagione. Per pensare alla classifica del girone C dell’Eccellenza Emilia Romagna, però, dobbiamo prima concentrarci solo su noi stessi e dare vita a una lunga serie di risultati positivi; quando riusciremo a fare tutto questo, si potrà poi pensare anche ai nostri club rivali come la Fya Riccione, il Russi e così via”.

Infine anche Leonardo Albonetti, centrocampista del Victor San Marino, parla dell’ultimo match di campionato in cui ha segnato il gol decisivo: “Era importante per noi tornare a vincere in Eccellenza dopo due pareggi consecutivi, uno negativo dal punto di vista caratteriale mentre l’altro positivo sotto lo stesso aspetto anche se il maltempo ci ha limitato tanto. Contro il Diegaro siamo riusciti ad approcciarci bene alla gara ed è arrivata la vittoria dopo aver dimostrato sul campo di essere una vera squadra nonostante l’espulsione di Pedrazzini ad inizio ripresa. Quell’episodio poteva buttare giù chiunque, persino un toro, ma noi siamo riusciti a compattarci e a resistere fino alla fine per poi ottenere i 3 punti. Lotteremo sempre per stare il più in alto possibile nella classifica del girone C dell’Eccellenza Emilia Romagna perché siamo un bel gruppo ambizioso”.