Il sindaco Matteo Lepore, con delegazione dell’Anci, ricevuto in udienza da Papa Francesco, in Vaticano, presso la Sala Clementina

32

BOLOGNA – “Il Papa ci ha esortato all’ascolto, virtù fondamentale per i sindaci, e ci ha raccomandato attenzione alle periferie e di essere operatori di pace – ha commentato il sindaco Lepore al termine dell’udienza -. Ha riconosciuto il nostro ruolo fondamentale accanto alle persone durante la pandemia e ci ha esortato con parole di speranza. Un seme prezioso per i nostri mandati, fondati sulla comunità.

Francesco – ha aggiunto Lepore – ha richiamato il valore delle differenze e della necessità di cogliere questo tempo di crisi come una prova da superare insieme. I sindaci devono essere punti di riferimento e di inclusione. Ci siamo salutati e ho ringraziato Papa Francesco per le sue parole di speranza, che sono di grande ispirazione per tutti noi. Eravamo tutti molto emozionati”.