Il Sindaco di Cesena si ferma in ricordo dei deceduti

22

Rinnova la sua gratitudine per medici, infermieri e operatori (Ultimo aggiornamento dati)

CESENA – “Una sola morte rattrista l’intero Paese, 11 mila decessi ci rendono del tutto impotenti e ci portano a riflettere sull’impegno instancabile di tutti coloro che in queste settimane complicate non si tirano indietro ma lavorano senza sosta per il prossimo.

È ai nostri medici, ai nostri infermieri, operatori sanitari, farmacisti, volontari della Croce Rossa Italiana e di tutte le altre Associazioni, che va la nostra riconoscenza. Sono uomini e donne, padri e madri, figli che sacrificano la propria famiglia, e non meno il tempo libero a loro disposizione, perché la situazione attuale chiede a tutti un ulteriore sforzo”.

Lo ha detto il Sindaco Enzo Lattuca questa mattina ricordando i 6 morti da COVID-19 e osservando un minuto di silenzio in segno di lutto e di solidarietà per le vittime della pandemia.

Anche Cesena, come tutti gli altri Comuni italiani, ha esposto sulla facciata di Palazzo Albornoz la bandiera a mezz’asta.

Intanto sono 740 i casi positivi in provincia di Forlì-Cesena (+32 rispetto a ieri); 361 casi sul totale di 740 nel comprensorio cesenate (nel comune di Cesena sono 220). Tra loro ben 535 sono in isolamento domiciliare, 165 ricoverati (di cui 26 in terapia intensiva), 27 deceduti e 13 invece sono i guariti. Per quanto riguarda Cesena: 220 positivi, 162 in isolamento domiciliare, 39 ricoverati e 7 in terapia intensiva. Sei sono i guariti e 6 i deceduti.