Il saluto dell’Amministrazione Comunale di Parma al nuovo Prefetto Antonio Lucio Garufi

26

PARMA – Questa mattina il sindaco Federico Pizzarotti, il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Tassi Carboni, gli Assessori della Giunta Comunale, il direttore generale Marco Giorgi, il capo di Gabinetto Francesco Cirillo e il portavoce del Sindaco Marcello Frigeri hanno ricevuto, nella sala del Consiglio Comunale, il nuovo Prefetto di Parma, Antonio Lucio Garufi, che, trasferitosi da La Spezia, ha iniziato ufficialmente ieri il suo incarico nella nostra città.

Gli Amministratori e rappresentanti del Comune di Parma hanno voluto personalmente dare il loro benvenuto al Prefetto Garufi che torna a Parma dopo più di 30 anni (era già stato vice capo di Gabinetto nel 1989), augurandogli un buon lavoro e auspicando per il futuro una proficua ed efficace collaborazione tra gli Enti, tanto più in un momento delicato e decisivo come quello attuale.

Antonio Lucio Garufi

Nato a Catania, laureato in giurisprudenza è entrato nell’amministrazione dell’Interno nel 1989 ed assegnato alla Prefettura di Parma, dove ha ricoperto anche l’incarico di Vice Capo di Gabinetto.

Trasferito al Viminale nel 1991, è stato funzionario addetto al Gabinetto del Ministro dell’Interno per circa 5 anni; in questo periodo è stato dapprima assegnato all’Ufficio I° Affari Generali e poi alla Segreteria Speciale.

Nel 1995 ha preso servizio alla neo costituita Prefettura di Prato, dove ha assunto il ruolo di Capo di Gabinetto, mantenuto sino al 2003.

Durante la sua permanenza nella città laniera, fra i numerosi incarichi è stato anche Commissario Prefettizio a Poggio a Caiano per oltre un anno.

Nel 2004 è stato promosso a Vice Prefetto, qualifica che gli ha consentito di assumere la dirigenza dell’Area I ordine e sicurezza pubblica, diritti civili ed immigrazione.

Dal giugno 2006 ha ricoperto l’incarico di Capo di Gabinetto del Prefetto di Lucca, mentre dal settembre 2009 è stato Capo di Gabinetto del Prefetto di Genova.

Con decreto del Presidente della Repubblica datato 6 febbraio 2012 è stato nominato componente della Commissione straordinaria per la gestione del Comune di Ventimiglia, sciolto per infiltrazioni della criminalità organizzata.

Dal 23 luglio 2012 gli è stato conferito l’incarico di Vice Prefetto Vicario del Prefetto di Firenze.

Nel periodo fiorentino è stato dal 1° gennaio fino al maggio 2014 Commissario Straordinario del Comune di Figline ed Incisa Valdarno a seguito della fusion

e dei due originari comuni; dal luglio 2015 al giugno 2016 è stato poi Commissario Straordinario del Comune di Sesto Fiorentino.

Il 26 gennaio 2017 è stato nominato Prefetto.

Nel giugno 2008 gli è stata conferita l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana, seguita da quella di Ufficiale attribuita nel giugno 2012.
Dal 13 Febbraio 2017 è stato Prefetto della Spezia.

Dal 25 maggio 2020 è Prefetto di Parma.