Il Porsche Club GT diventa incandescente a Misano, tutti i vincitori

7
PCGT Il bolognese Formato vincitore della Panta GT4 con Zanchi e Podesta sul podio Misano2022 (Foto Benfenati)

MISANO ADRIATICO (RN) – Il Misano World Circuit e una domenica rovente in pista e fuori sono stati la cornice del terzo round del Porsche Club GT. La tappa che ha marcato il giro di boa stagionale ha regalato emozioni e adrenalina sul filo dei centesimi e perfino dei millesimi di secondo fin dal primo dei tre turni di gara e salutato l’arrivo di alcuni nuovi volti nel monomarca nazionale che premia la ricerca del giro più veloce al volante delle 911, Cayman e Boxster da corsa e stradali: “Misano ha segnato un nuovo weekend di piacevoli soddisfazioni – ha dichiarato Diego Locanto, pilota e presidente del Porsche Club Umbria, che organizza la serie -. Grazie ai nuovi arrivi ne guadagna lo spettacolo in pista, ma anche il divertimento di tutti i protagonisti, fra l’altro con esordi davvero interessanti sia tra le ‘Cup’ sia di alcune storiche che si sono rivelate delle vere e proprie ‘chicche’. Il campionato è sempre più capace di attrarre e ‘bilanciare’ ogni grado di passione, obiettivo e preparazione fra i piloti, dai Pro che si giocano il titolo ai gentleman driver più puri”. Ora la serie va “in vacanza” per tornare a settembre sul circuito di Vallelunga con le nuove classifiche scaturite proprio dal round di Misano, dove sotto l’egida di ACI Sport e nel contesto dei Peroni Race Weekend protagonisti alla ribalta e in diretta su Ms Motor TV (Sky 229) sono stati i sei vincitori di tappa saliti sul gradino più alto del podio romagnolo: nelle categorie “racing” proprio Diego Locanto in DSW 991 Cup e il trentino Emiliano Formaini nella Sparco 997 Cup; fra le stradali, conferme del milanese Aldo Grossi in Goodyear GT3 RS, del pratese Davide Zumpano in Tubi Style GT3 e del marchigiano Devid Vesprini in Entry level/Historic, mentre torna alla vittoria proprio nella sua regione il bolognese Enzo Formato in Panta GT4, battendo di nulla (15 millesimi) il bergamasco Enrico Zanchi al culmine di un duello mozzafiato.

A Misano non si sono risparmiati i primattori della categoria DSW 991 Cup al volante delle 911 GT3 Cup da pista. Pur restano in bilico fino a gara 3, le sorti della contesa hanno sempre penduto dalla parte di Diego Locanto. Il pilota di Krypton Motorsport aveva posto le basi del secondo centro stagionale già in gara 1 con il giro più veloce, 1’37”890, appena 2 decimi meglio di Daniele Polverini, al quale non riesce il bis dopo l’ottima prova di Franciacorta. Il secondo posto di giornata vale comunque punti pesanti al pilota valdarnese, che resta in piena lotta per il titolo a sole 8 lunghezze da Locanto. In upgrade dalla “997” e quindi all’esordio con la “991”, sorprende fino a un certo punto il terzo posto di Armin Hafner, con il coriaceo driver altoatesino sempre protagonista di vertice e poi concreto a ottenere il podio al primo tentativo nella categoria. Sulla “prima pagina” della Sparco 997 Cup finisce il campione in carica Emiliano Formaini. Sulla versione un po’ più datata della 911 GT3 Cup, il pilota trentino si conferma imprendibile dopo Franciacorta e pure lui impreziosisce una domenica di successi con il giro più veloce in gara 1 (1’42”123). Con Formaini sul podio salgono l’indomito svizzero Walo Bertschinger, che ha vinto gara 3, e Martino Rigo, che in un derby tutto milanese al volante della Cayman GT4 ClubSport si è aggiudicato il terzo gradino del podio precedendo Francesco Guidi.

Fra le Porsche stradali, sono addirittura in millesimi i distacchi che hanno deciso le supersfide della Goodyear GT3 RS, che per la prima volta ha ospitato in griglia soltanto modelli equiparati di ultima generazione, le “992 GT3”. E le scintille non sono mancate fin da gara 1, capace di racchiudere ben 4 piloti in appena 2 decimi! Da lì è partita la scalata vincente di Aldo Grossi, capace di imporsi con tanto di giro più veloce (1’43”417) per la terza volta su tre in stagione e per soli 94 millesimi su un irriducibile Andrea Giorgi, che pur vincendo di un soffio gara 2 e gara 3 non è riuscito a completare la rimonta nella somma dei tempi. I due milanesi hanno preceduto sul podio il lodigiano Vincenzo Panuccio, terzo davanti al bergamasco Alessio Valessina.

Dopo il successo a Franciacorta, nella Tubi Style GT3 il campione in carica Davide Zumpano prova la fuga centrando in riva all’Adriatico il secondo trionfo di fila. Perentoria la tripletta del pilota di Prato, che nella prima manche ha colto il giro più veloce in 1’46”655. Dietro di lui si è ben presto scatenata la bagarre per la piazza d’onore tra l’esordiente bolognese Alfredo Franceschi (seguito da coach Sergio Negroni) e Andrea Ruscica, che a sua volta aveva debuttato lo scorso anno ma su una Boxster, con la quale il driver torinese si era laureato campione in Entry level. Entrambi alla prima stagione al volante della 911 GT3, a Misano sono arrivati alla decisiva gara 3 staccati di pochi decimi, con il duello che si è risolto nel finale a favore di Franceschi, che con il secondo posto resta in scia di Zumpano anche in classifica generale.

Show ai massimi livelli agonistici tra le Cayman della Panta GT4. A imporsi è il vicecampione 2021 Enzo Formato, altro pilota bolognese che ci teneva a far bene nel round comunque di casa. Tostissima come sempre è stata però la concorrenza del bergamasco Enrico Zanchi, vincitore di gara 1 (con anche il giro più veloce in 1’49”900) e gara 2 prima di arrendersi alla splendida rimonta di Formato, che in gara 3 ha piazzato un ottimo crono, sufficiente a superare il rivale di soli 15 millesimi! Il tutto mentre l’outsider piacentino Luigi Podestà rinsaldava il terzo posto completando il podio. Ricalca esattamente quello di Franciacorta l’ordine d’arrivo della Entry Level/Historic, categoria dove il pilota marchigiano di Civitanova Devid Vesprini con la “997 S” e con il giro più veloce (1’56”510) si conferma davanti alle Cayman S dei milanesi Matteo (figlio) e Giorgio (papà) Vazzoler.

Il format del Porsche Club GT prevede 5 turni da 25 minuti, due di prova sabato e tre di gara domenica. La classifica di ogni categoria scaturisce dalla somma dei due migliori tempi di gara e 2 punti ulteriori premiano il giro più veloce. Il prossimo round, il quarto stagionale, si disputa dopo la pausa estiva sull’Autodromo di Vallelunga il 10-11 settembre.

Calendario Porsche Club GT 2022: 9-10 aprile Mugello; 28-29 maggio PEC Franciacorta; 18-19 giugno Misano; 10-11 settembre Vallelunga; 15-16 ottobre Mugello; ; 5-6 novembre Misano (Porsche Club GT Festival)