“Il Minotauro” il 29 aprile e il 2 maggio al Teatro Filodrammatici di Piacenza

6

PIACENZA – Icaro ragazzo e il Minotauro. Uno spettacolo sul tema della diversità con echi dall’opera di Dürrenmatt e di Borges. È “Il Minotauro” con Roberto Anglisani, testo di Gaetano Colella, regia di Maria Maglietta, produzione CSS teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia-Giulia. Lo vedremo al Teatro Filodrammatici di Piacenza venerdì 29 aprile e lunedì 2 maggio nel cartellone della Rassegna di teatro scuola “Salt’in Banco” curata da Simona Rossi e proposta da Teatro Gioco Vita, direzione artistica di Diego Maj, con Fondazione Teatri di Piacenza, la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Doppie rappresentazioni alle ore 9 e alle ore 10.45 per le scuole secondarie di 1° grado e superiori.

Un appuntamento molto atteso, quello con Roberto Anglisani, narratore di gran classe, fin dagli esordi come attore a fianco di Marco Baliani nella compagnia romana Ruotalibera, che può essere annoverato tra i grandi al pari di Curino, Baliani, Paolini, Celestini, Giagnoni. Ha scelto come campo d’azione il teatro ragazzi mettendo a servizio la sua arte anche per altri autori e compagnie, realizzando spettacoli diventati ormai memorabili nel campo della narrazione: da “Il sognatore” da Ian McEwan,“Giungla” fino al più recente “Giobbe” dall’omonimo capolavoro di Joseph Roth, forse una delle sue prove più impegnative.

Gaetano Colella ha immaginato un incontro tra il Minotauro e un Icaro ancora ragazzo. I due si incontrano grazie ad un pallone lanciato per sbaglio da Icaro nel labirinto. Quando prova a recuperarlo, vede per la prima volta “Il Mostro” di cui tutti hanno paura. Ma Icaro non fugge e giorno dopo giorno impara a conoscere quell’essere rinchiuso, ascolta i suoi racconti e ne diventa amico fino a tentare di difenderlo da Teseo venuto per ucciderlo.

«Anni addietro – spiega Anglisani – ero stato colpito dalla lettura de “Il Minotauro” di Friedrich Dürrenmatt. Lo scrittore rinchiude il Minotauro in un labirinto di specchi, ma la moltitudine delle sue immagini riflesse lo fanno sentire ancora più solo. Quando arriva Teseo, il Minotauro è felice, ha finalmente trovato un “altro” diverso da sé, ma quando gli va incontro fiducioso, viene da Teseo pugnalato alle spalle. Nel racconto di Jorge Luis Borges Asterione, il Minotauro riesce ad uscire dal labirinto e camminare nel paese. Ma le reazioni della gente sono così violente che il Minotauro torna a rifugiarsi nella sua prigione, lì si sente al sicuro. Il labirinto è stato creato per difendere gli uomini dal Minotauro, ma anche per difendere il Minotauro dagli uomini. Il labirinto è il centro del nostro spettacolo, e il tema della “diversità” e delle paure che essa genera, ne è il cuore».

 

LOCANDINA

Teatro Filodrammatici di Piacenza

Venerdì 29 aprile 2022 – ore 9 e ore 10.45

Lunedì 2 maggio 2022 – ore 10

 

SALT’IN BANCO Rassegna di teatro scuola

(responsabile progetti teatro ragazzi, teatro scuola e formazione Simona Rossi)

 

Roberto Anglisani / Maria Maglietta

IL MINOTAURO

di Gaetano Colella

con Roberto Anglisani

regia Maria Maglietta

musiche Mirto Baliani

produzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVGCOMINCIA A CORRERE

pubblico: da 10 anni

teatro d’attore

 

INFORMAZIONI

Per tutte le attività di “Salt’in banco” la prenotazione è obbligatoria e deve pervenire all’Ufficio Scuola di Teatro Gioco Vita, telefono 0523.315578 – fax 0523.338428; scuola@teatrogiocovita.it.

TEATRO GIOCO VITA

Teatro Ragazzi 2021/2022

“SALT’IN BANCO” – 42a Rassegna di Teatro Scuola

Teatro Filodrammatici di Piacenza – 29 aprile e 2 maggio ore 9 e ore 10.45

Roberto Anglisani / Maria Maglietta

IL MINOTAURO

di Gaetano Colella

con Roberto Anglisani – regia Maria Maglietta – musiche Mirto Baliani

produzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG