Il messaggio del 118, i ringraziamenti della sindaca Angelini

22

Il medico del 118 intervenuto sull’incidente: “Difficile trovare le parole, resta la tristezza per non avere potuto salvare nessuno. Soffriamo con voi”

RICCIONE (RN) – “In queste giornate durissime abbiamo trovato nella comunità di San Donà di Piave un’accoglienza, una disponibilità e una condivisione del nostro dolore che sono state di sostegno per affrontare i primi, delicatissimi momenti in cui i familiari delle vittime sono arrivati sul luogo della tragedia”, lo ha detto la sindaca di Riccione Daniela Angelini che ha ricevuto il messaggio di cordoglio di uno dei medici intervenuti venerdì sul luogo della tragedia costata la vita a sette persone.

“A nome di tutta la nostra Unità operativa – ha scritto il medico, il dottor Matteo Scarparo, medico d’urgenza ed emergenza del 118 di San Donà di Piave in un messaggio diretto all’amministrazione comunale di Riccione – mi permetto di rivolgere alle famiglie coinvolte nella tragedia le nostre più sentite condoglianze. Condoglianze che vogliamo estendere a tutta la città. Purtroppo, a causa delle caratteristiche del nostro territorio, ci troviamo spesso a operare in teatri caratterizzati da incidenti stradali gravi e spesso mortali. Ma quello a cui ho assistito di persona venerdì’, sono stato il medico del soccorso a intervenire sul luogo del sinistro, è difficile e duro da descrivere ed esternare. Ci sono poche parole da dire: c’è solo il nostro sentimento di tristezza per quanto accaduto e di frustrazione per ciò che non abbiamo, purtroppo, potuto fare per le vittime, nonostante la lotta che abbiamo tentato per Romina”.

La sindaca Angelini: una partecipazione al nostro dolore che ci è di conforto

“Ieri, attraverso un messaggio molto toccante, ci ha scritto anche il dottor Scarparo, medico d’urgenza ed emergenza del 118, fra i primi ad intervenire sul luogo dell’incidente, porgendo le condoglianze alle famiglie e a tutta la città. Una partecipazione al nostro dolore che ci è di conforto e per cui ci tengo a ringraziare, a nome dell’Amministrazione e della nostra comunità, il sindaco di San Donà Andrea Cessero, il comando della Polizia Stradale, la Direzione Sanitaria che ci ha accolto, mettendo a disposizione sanitari, psicologi e l’unità del Suem 118 fra i primi ad intervenire”.