“Il Mago delle Bolle”, aprite gli occhi e cominciate a sognare

64

Per San Valentino una storia romantica e sognante, impreziosita da illustrazioni fiabesche

EMILIA ROMAGNA – Il ritorno di un libro molto amato dal pubblico “Il Mago delle Bolle”

Per San Valentino una storia romantica e sognante, impreziosita da illustrazioni fiabesche

Il Mago delle Bolle

ideazione di Michele Cafaggi
testo di Elisabetta Jankovic
illustrazioni di Izumi Fujiwara
21×30, 32 pagine
ISBN 978-88-87938-68-5
€ 16,00
RISTAMPA: febbraio 2021

Età: da 3 anni

Dallo spettacolo Ouverture des saponettes

Il libro può essere ordinato in tutte le librerie o acquistato sul sito www.edizionicorsare.it

“Aprite gli occhi e cominciate a sognare”

Uscito per la prima volta nel 2010 e presto andato esaurito, torna in libreria con una nuova veste grafica Il Mago delle Bolle, la pirotecnica storia del Maestro Michele Izumiki, bizzarro direttore d’orchestra capace, con la sua musica meravigliosa, di esaudire i sogni di chi lo ascolta, racchiusi in ondeggianti e vaporose bolle di sapone.

Una sera d’estate incontra Mabelle, violinista dalla voce d’usignolo, la creatura più bella che abbia mai visto, Izumiki è pronto a rivelarle il suo amore. Ma un’Ombra scippatrice ruba il suo sogno d’amore e il Maestro, nonché Mago delle Bolle, dovrà penare per realizzarlo.

Lo spettacolo teatrale del Mago delle bolle diventa un albo illustrato traboccante di colori e figure, che fa entrare i bambini in un mondo incantato, e insegna loro come si gioca con le bolle di sapone.

Una storia d’amore perfetta

Guardandola negli occhi il Maestro Izumiki si confuse,
arrossì, incespicò, sudò, volò e IL SUO CUORE INIZIÒ A CANTARE A SQUARCIAGOLA.
In altre parole il Maestro Izumiki si innamorò di Mabelle e, per la prima volta nella sua vita, ebbe un desiderio: vivere accanto a lei per sempre. Prese così il suo clarinetto e realizzò una grande e dolce bolla di sapone.

L’autrice

Elisabetta Jankovic

Elisabetta Jankovic è nata e cresciuta a Milano. Insegna storia dell’arte al liceo, collabora con la Radio Svizzera e ha pubblicato diversi albi illustrati per bambini. Il suo racconto Un regalo per Goumba, edito da Lapis, è stato inserito nel catalogo “White Ravens” della Internationale Jugendbibliothek. Nel 2001 la sua fiaba Le quattro stagioni si è aggiudicata il prestigioso premio Hans Christian Andersen di Sestri Levante. Ha lavorato come assistente di produzione a un documentario sulle rotte dei migranti, intitolato Wallah – je te jure, voluto dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni. Nel 2017 ha scritto il romanzo Lo sposo africano (Cairo Editore).

L’illustratrice

Izumi Fujiwara

Izumi Fujiwara è una pittrice e illustratrice giapponese nata a Yamaguchi nel 1975. Si è laureata in Graphic Design presso la Tama Art University di Tokyo. Dal 2005 vive e lavora a Milano. Oltre ad esporre i suoi quadri in mostre personali, crea illustrazioni per libri, murales e scenografie per il teatro.
È performer e sul palcoscenico coniuga l’amore per la pittura con il teatro. www.izumifuji.com

L’ideatore

Michele Cafaggi

Michele Cafaggi è attivo nel panorama teatrale dai primi anni ’90. È stato il primo artista in Italia a creare uno spettacolo intero dedicato alle Bolle di Sapone. Ha studiato tra Milano e Parigi recitazione, arti circensi, mimo, clownerie ed improvvisazione teatrale e ha esperienze nel teatro di ricerca e nel teatro di compagnia. Dal 1993 si esibisce come artista di strada e di teatro in Italia ed in molti altri Paesi del mondo passando con disinvoltura dalle grandi platee internazionali alle feste di paese, scuole, teatri, ospedali, case di riposo, carceri e ovunque ci sia l’occasione e il piacere di incontrarsi con il pubblico. È il Dottor Sogno presso i reparti pediatrici dove opera la Fondazione Theodora Onlus. www.bollesapone.com

La Casa Editrice

La casa editrice edizioni corsare nasce nel 2000 da un progetto di Giuliana Fanti orientato alla pubblicazione di libri di teatro e arte.

Il 2003 è l’anno in cui avvia la pubblicazione di albi illustrati per bambini e ragazzi, caratterizzati da una forte cifra autoriale e da un costante lavoro di ricerca e progettazione.

E ancora libri di teatro per ragazzi, Teatri pop-up, la collana Teatri di carta (albi ispirati a spettacoli teatrali), narrativa per bambine e bambini dai 9 ai 13 anni, La Collanina, per le prime letture autonome.

La casa editrice ha mostrato sin dall’inizio una cura per la qualità e per i dettagli, privilegiando gli autori italiani e la voglia “di andare controcorrente”, come spiega Giuliana Fanti in un’intervista pubblicata nel numero di novembre 2020 di Andersen per i primi 20 anni di attività.

Per il 2021 l’obiettivo è sempre lo stesso: la qualità delle storie e la potenza delle illustrazioni.