Il cordoglio del sindaco di Modena per la scomparsa di Marvasi

62

Muzzarelli ricorda il giornalista che ha diretto la Gazzetta di Modena nella seconda metà degli anni Ottanta

luttoMODENA – Giornalista brillante, profondo conoscitore della realtà regionale e del suo sistema economico, attento cronista della politica, europeista convinto. Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ricorda così Pier Vittorio Marvasi, direttore della Gazzetta di Modena nella seconda metà degli anni Ottanta, scomparso all’età di 82 anni.

“Tra le sue doti – sottolinea Muzzarelli – c’era sicuramente quella di individuare il talento giornalistico, come quando fece esordire Edmondo Berselli come editorialista sulla Gazzetta, ma anche la capacità di suscitare dibattiti e riflessioni in grado di coinvolgere tutta la città”.

Dopo l’esperienza alla Gazzetta, proveniente dal Resto del Carlino, Marvasi, originario di Parma, fu anche portavoce di Romano Prodi all’epoca della nascita dell’Ulivo e in seguito presidente del Corecom della Regione Emilia-Romagna, che “guidò con lo stesso rigore – ricorda Muzzarelli – che aveva dedicato al giornalismo”.