Il Consiglio comunale e le Commissioni consiliari di Rimini non si fermano

23

Le nuove procedure di lavoro in videconferenza

palazzo del municipio RiminiRIMINI – L’emergenza sanitaria non interrompe i lavori del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari, che continueranno le loro attività in videoconferenza, sfruttando tutte le possibilità date dalle tecnologie digitali previste dal decreto legge emanato dal Governo il 17 marzo.

A partire da domani, 1° aprile 2020, e fino alla data di cessazione dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei ministri il 31 gennaio 2020, le sedute del Consiglio comunale, delle Commissioni consiliari permanenti e della Conferenza dei Capigruppo si svolgeranno esclusivamente secondo la modalità telematica in videoconferenza.

Le modalità di svolgimento

la Struttura di Supporto del Consiglio comunale metterà a disposizione del Consiglio, delle Commissioni e dei singoli consiglieri una piattaforma informatica denominata “D4D PASmart”, che garantisce: a) la trasparenza e la tracciabilità delle attività consiliari ed in particolare del voto espresso; b) l’identificazione con certezza dei partecipanti alle sedute; c) la regolarità dello svolgimento delle sedute; d) il regolare svolgimento da parte del Segretario generale delle funzioni di assistenza giuridico-amministrativa nei confronti del Consiglio, in ordine alla conformità dell’azione amministrativa alle leggi, allo statuto ed ai regolamenti, nonché delle funzioni di verbalizzazione delle sedute.

L’identificazione

l’identificazione dei Consiglieri dovrà essere effettuata dalla Presidente del Consiglio o dal Presidente della Commissione consiliare e dal Segretario generale o dal Segretario della Commissione ad inizio seduta tramite l’appello ed al momento dell’espressione del voto; – che l’espressione del voto dovrà necessariamente avvenire mediante appello nominale: e ciò sia con riferimento alle sedute del Consiglio comunale, sia a quelle delle Commissioni consiliari. dopo l’appello ad inizio seduta, la permanenza del numero legale e la regolarità delle sedute e dei voti espressi possano essere verificate in ogni momento con le stesse modalità sopra indicate (ovvero tramite appello nominale). l’applicativo gestionale selezionato dalla Struttura di Supporto al Consiglio comunale effettivamente garantisce l’identificazione personale dei Consiglieri, i quali vengono individualmente e personalmente inquadrati dalle videocamere al momento dei rispettivi interventi e vengono chiamati individualmente ad esprimere il proprio voto attraverso chiamata nominale. L’ applicativo garantisce inoltre il corretto svolgimento delle funzioni di verbalizzazione e di assistenza giuridico amministrativa da parte del Segretario generale ed anche delle funzioni di verbalizzazione da parte dei Segretari delle Commissioni consiliari.

Lo streaming

la pubblicità delle sedute del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari sarà garantita dalla trasmissione delle stesse in streaming tramite la piattaforma denominata “Magnetofono + Digital4Democracy”, già utilizzata dal Comune di Rimini. La trasmissione dei lavori consiliari non avverrà in diretta, ma verrà disposta appena terminata la seduta.

“Grazie all’utilizzo degli strumenti digitali – spiega la Presidente del Consiglio comunale di Rimini, Sara Donati – sarà possibile far proseguire l’indispensabile attività assembleare in un momento di grande difficoltà per gli uffici. In questo modo riusciremo a conciliare il funzionamento istituzionale con le necessarie garanzie di tutela sanitaria degli uffici. Il mio ringraziamento va agli uffici di supporto al Consiglio che in questo momento difficile si stanno adoperando per garantire la prosecuzione dei lavori, e a tutti i consiglieri per la disponibilità con cui si stanno adeguando a queste nuove modalità. Un impegno ed una disponibilità che ci permetteranno di continuare l’attività a garanzia della partecipazione democratica e della rappresentanza politica, con l’obiettivo di continuare a dare risposte alla cittadinanza. ”