Il Consiglio comunale di Bologna ricorda con un minuto di silenzio Maurizio Cevenini

L’intervento della presidente Luisa Guidone

BOLOGNA – La presidente del Consiglio comunale di Bologna Luisa Guidone ha ricordato oggi, in apertura di Consiglio, Maurizio Cevenini, scomparso l’8 maggio 2012. Al termine dell’intervento il Consiglio ha osservato un minuto di silenzio. Di seguito l’intervento della presidente Guidone.

“Voglio dedicare un pensiero, nel settimo anniversario della sua scomparsa avvenuta l’8 maggio 2012, ad un amministratore molto caro a Bologna: Maurizio Cevenini. Una persona importante nella storia di questa Amministrazione e di questa città. Maurizio Cevenini è stato consigliere del quartiere Colli, assessore al Personale e capogruppo nel Comune di San Lazzaro, ha ricoperto la carica di vice capogruppo e di vicepresidente nel Consiglio comunale di Bologna e ancora è stato presidente del Consiglio provinciale di Bologna e del Consiglio comunale di Bologna. Nell’aprile 2010 diventa consigliere regionale, eletto con oltre 19 mila preferenze. Nel maggio 2011 viene eletto nel Consiglio comunale di Bologna con oltre 13 mila preferenze, a dimostrazione del grande affetto che Bologna nutriva per lui. Stimato anche dagli avversari per la sua correttezza e capacità di comunicare con le persone. Oggi, il Consiglio comunale, il Sindaco Virginio Merola e la Giunta e l’Amministrazione tutta si stringono attorno ai famigliari, agli amici e a tutti coloro che l’hanno conosciuto, riconoscendone unanimemente il valore umano, l’impegno politico e civile. Invito tutti ad osservare un minuto di silenzio”.